Umbertide, rotatoria via Morandi installate anche nuove telecamere di lettura targhe

 
Chiama o scrivi in redazione


Umbertide, rotatoria via Morandi installate anche nuove telecamere di lettura targhe

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di installazione delle nuove telecamere di lettura targhe presso la rotatoria posta in via Morandi all’intersezione con via Martiri della Libertà dove all’inizio di giugno erano state montate le telecamere di contesto.

Grazie a questi moderni strumenti è stato possibile monitorare ulteriori 8mila transiti in più rispetto ai giorni precedenti, con un’ottima visione a colori dei luoghi presidiati.
L’investimento nelle telecamere evidenzia l’importanza della sicurezza urbana per l’Amministrazione comunale che ha puntato sulla modernizzazione e sulla strumentazione tecnologica a tutela dei cittadini.

Proprio per migliorare la sicurezza cittadina il sindaco Luca Carizia e all’assessore alla Polizia Locale e al Personale Francesco Cenciarini comunicano che “a breve verrà pubblicato il bando di concorso per l’assunzione di due nuovi agenti per implementare il Corpo della Polizia Locale la cui importanza si è resa ancora più evidente durante il lockdown e durante la gestione della pandemia. Presto – proseguono sindaco e assessore – la Polizia Locale verrà dotata anche di un veicolo allestito a stazione mobile che consentirà un più funzionale servizio di viabilità in particolare in occasione dei sinistri stradali” .

Infatti molti incidenti sono stati anche ricostruiti grazie alle telecamere installate nei vari punti della città consentendo anche di identificare conducenti allontanatisi dal luogo del sinistro.
Anche la lotta al vandalismo e all’abbandono dei rifiuti ha visto le telecamere come preziosi strumenti per l’identificazione dei responsabili.

“Per questo motivo – rendono noto il sindaco Carizia e l’assessore Cenciarini – si sta lavorando all’installazione delle nuove telecamere di videosorveglianza anche in piazza Matteotti, in modo da monitorare l’area sia in occasione degli eventi pubblici, sia per eventi tradizionali come il mercato cittadino, l’attività dei pubblici esercizi e degli esercizi commerciali presenti al centro storico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*