Nucleo carabinieri Perugia intitolato a Valerio Gildoni

Presidente Sergio Mattarella ha inaugurato Nucleo Carabinieri tutela patrimonio culturale dell'Umbria [FOTO E VIDEO]

 
Chiama o scrivi in redazione


Nucleo carabinieri Perugia intitolato a Valerio Gildoni

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato questa mattina la nuova sezione del Nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale dell’Umbria.

Il Capo dello Stato, che è arrivato alle 11 in Corso Garibaldi a Perugia, ha scoperto la lapide della caserma che proprio oggi viene intitolata al tenente colonnello dei carabinieri Valerio Gildoni. L’ufficiale dell’Arma fu ucciso in servizio all’eta” di 40 anni a Nanto di Vicenza il 17 luglio del 2009.

Alla cerimonia sono intervenuti anche i familiari del militare ucciso. Ad accogliere il Capo dello Stato, tra gli altri, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, e il comandante generale dei carabinieri, Tullio Del Sette.

Mattarella era accompagnato dal ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, e dalla vicepresidente della Camera, Marina Sereni.

Tra i presenti anche il sottosegretario all’Interno, Gianpiero Bocci. Dopo la scopertura della lapide, il Presidente e tutte le autorità si sono trasferiti all’interno del salone dell’ex fabbrica di fiammiferi Saffa, di Perugia, per ascoltare il discorso del generale comandante dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette.

Il comandante, che è per altro originario di Bevagna, ha detto: “Intitoliamo oggi una caserma ad un eroe del nostro tempo. La sua presenza, Presidente – ha detto rivolgendosi al Capo dello Stato -, la sua vicinanza e la sua considerazione , sono per tutti noi servitori dello Stato motivo di altissima soddisfazione e di ulteriore fede impegno nell’assolvere i compiti istituzionali a tutela della legalità, della libertà, della sicurezza della nostra Italia, delle istituzioni e dei cittadini”.

Il comandante dei carabinieri ha quindi ricordato come il Nucleo opererà sull’intera Umbria “a protezione e a salvaguardia dei beni archeologici, storici, artistici e paesagistici dell’intera regione”.

“Tutto questo – ha aggiunto Del Sette – è stato e sarà reso possibile dalla lungimiranza e dalla determinazione del ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini, cui rivolgo il ringraziamento più sentito per la costante e prestigiosa opera di valorizzazione che sta realizzando del nostro comparto di specialità”. “L’istituzione del Nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale di Perugia e quelli di Udine e Roma entro alcune settimane, così come l’introduzione di ufficiali della riserva selezionata, esperti d’arte, rientrano nel programma di potenziamento dell’attività dell’Arma – ha spiegato il comandate – e quindi nella tutela dell’incommensurabile patrimonio, storico, paesaggistico e culturale del Nostro Paese”.

Al termine della cerimonia il presidente Mattarella ha lasciato la caserma per recarsi in visita al residence Chianelli…

Sergio Mattarella

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*