Inaugurata la 18esima edizione di Altrocioccolato a Città di Castello

 
Chiama o scrivi in redazione


Inaugurata la 18esima edizione di Altrocioccolato a Città di Castello

Altrocioccolato è diventato maggiorenne e celebra questo importante traguardo ancora a Città di Castello (PG), con una nuova edizione che, partita oggi pomeriggio, si svolgerà fino a domenica 27 ottobre. L’appuntamento umbro che raccoglie le più importanti realtà nazionali del commercio equo e della rete delle economie solidali è stato inaugurato ufficialmente alla presenza di Michele Bettarelli, ViceSindaco di Città di Castello, di Luciana Bassini, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Città di Castello, di Sergio Ricci, del Servizio Affari Europei e Relazioni Internazionali della Regione Umbria, di Massimo Luciani, Presidente Associazione Umbria Equosolidale e dei tanti volontari provenienti da tutta l’Umbria e non solo.

Il centro storico tifernate è stato suddiviso in aree tematiche: Piazza Matteotti ospita come di consueto il mercato dei cioccolatieri e le botteghe equo solidali umbre con i prodotti delle principali centrali italiane di importazione del Commercio Equo, mentre in Largo Gildoni lo street food Km zero e il palco dedicato agli spettacoli ed eventi musicali daranno vita a uno spazio urbano di convivialità e di festa per tutto il weekend. Piazza Gabriotti è invece dedicata ai laboratori per bambini e all’artigianato etico ed ai produttori dell’economia solidale italiana e locale; in Piazza Fanti, la nuova piazza “Cult” di Altrocioccolato, si alterneranno convegni, incontri, dibattiti, mostre, proposte interattive. In Corso Vittorio Emanuele, infine, troveremo gli stand delle associazioni in collaborazione con l’Associazione Pro Centro di Città di Castello.

Naturalmente la tensostruttura di Piazza Matteotti sin da subito si è resa protagonista indiscussa grazie al cioccolato con i suoi profumi, le sue forme e i suoi sapori ai quali non si può resistere. Come da programma non possono mancare praline, barrette, cioccolatini, biscotti, creme spalmabili, frutta ricoperta realizzati con cioccolato artigianale equosolidale e biologico grazie alle centrali di importazione del commercio equo collegate alle botteghe umbre (Monimbò, Piano Terra, Colibrì, Boteguita e Ponte Solidale).

Saranno tre giorni di grande festa assolutamente da non perdere che, partendo dalla passione per il mondo del cacao e del cioccolato equo e solidale, abbracceranno le più ampie tematiche della sostenibilità e della sensibilizzazione verso stili di vita e di consumo alternativi. Una proposta, quella dell’Associazione Umbria Equosolidale, non solo gastronomica ma anche e soprattutto culturale, rivolta a grandi e bambini, che intende informare e sensibilizzare il grande pubblico sulle modalità per RACCONTARE, VIVERE E FARE un’altra economia.

Inaugurate nel pomeriggio in Piazza Fanti, invece, le due esposizioni di questa edizione che propongono due differenti e stimolanti argomenti. Il primo taglio del nastro ha dato il via alla mostra fotografica intitolata “Corpi Fuori Posto” di Emanuela Zampa, Progetto legato a “Bosnia – Il Confine sulla Pelle”, fotoreporter freelance genovese, che racconta in 27 scatti la ricerca su corpi, memorie e mobilità sul confine d’Europa. Al termine è stata inaugurata anche l’altra mostra a cura di Creative Fighters dal titolo “Cartoline dalle Alpi”.

In fine, l’atrio del Palazzo Comunale, in Piazza Gabriotti, come lo scorso anno, torna a ospitare la nuova installazione di Pietro Spagnoli e Ornella Ricca dal titolo “Comunque adesso ho un po’ paura”, che attraverso nuovi linguaggi artistici continuano a farci riflettere e a smuovere le coscienze. Stavolta mettono in scena l’ultimo atto della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, bruciandola, per poi spargere i miseri resti di carta e cenere su una superficie verticale, formata da trenta pannelli, tanti quanti gli articoli della Dichiarazione. Uno sfregio al politically correct; un messaggio chiaro, diretto, senza giri di parole.

Alle ore 18:00 attesissimi erano i superospiti Angelo Mastrandrea, già vicedirettore de il manifesto, giornalista e scrittore, autore di reportage narrativi per diverse testate, tra le quali Internazionale e il Venerdì di Repubblica, e Angelo Ferracuti, scrittore e autore di reportage narrativi, per l’incontro intitolato “Altre Storie”.

La Zona Palco di Largo Gildoni ha aperto le danze alle 17:00 grazie il blues di matrice psichedelica dei BlueBonkers, per poi lasciare spazio a spettacoli di magia, fuoco e giocoleria e quindi alla musica di Nick Gong, cantautore trentino, nel preserale. Dalle 23:00, il dj-set finale con Farisan Hi-Fi farà ballare tutti i presenti fino a tarda notte. Sempre in qualche modo legata alla musica segnaliamo una curiosa novità ovvero la presenza della web radio ufficiale della manifestazione, “Lautoradio”, che trasmetterà in diretta da Piazza Fanti per tutte e tre le giornate e che seguirà tutti gli eventi e gli ospiti della kermesse.

Tra gli appuntamenti più interessanti che si ripeteranno in tutte e tre le giornate dedicati ai bambini, segnaliamo il laboratorio “Tutti Diversi, Tutti Uguali” a cura di Elisa Chierici, Elisa Palmi, Marta Brugnoni e in collaborazione con le botteghe del commercio equo La Boteguita e Il Colibrì. Attraverso suggestioni multisensoriali, i bambini potranno scoprirsi e scoprire come sia fondamentale la relazione con l’altro per sviluppare un’immagine positiva di sé, perché è nella relazione che il bambino impara a confrontarsi con sé stesso e con chi lo circonda.

Sabato e domenica arriverà “Coloriamo le Piazze”, mostra itinerante ma anche laboratorio dedicato a genitori e figli a cura di Manuela Mapelli, nota illustratrice italiana. Il progetto nasce dall’idea di trasformare cartelli e striscioni da manifestazione in poster illustrati: i grandi e i bambini presenti saranno coinvolti nella realizzazione di poster su temi di attualità, per colorare le strade e le piazze… andando poi tutti insieme in parata!

Come ogni anno, anche in questa edizione speciale di Altrocioccolato non mancheranno ospiti internazionali fra i produttori di Commercio Equo e Solidale: sabato 26 ottobre, in occasione di dell’assemblea nazionale di Equo Garantito, infatti, raggiungeranno Città di Castello quattro rappresentanti dell’associazione AOWA (Association of Women’s Action) di Ramallah, per presentare e promuovere il progetto “Bee The Change”. L’incontro, dal titolo “Terra di Palestina: la forza delle donne, la sfida del Commercio Equo e Solidale”, è in Piazza Fanti, all’interno dell’area culturale di Altrocioccolato. Si racconterà la storia di Bee the Change, progetto virtuoso di rafforzamento del settore apistico e a sostegno alla filiera delle piante officinali per lo sviluppo socio-economico della Palestina. Saranno presenti Sawsan Saleh, Asma Kilani, Hana Saleh e Gadheer Ghazawna di AOWA (Association of Women’s Action), insieme ai rappresentanti di FELCOS Umbria e della coop. Ponte Solidale, partner del progetto.

Alle ore 16:00 con l’incontro “L’agricoltura amica dell’umanità” con Matteo Mancini, autore del libro “Agricoltura organica rigenerativa”, che presenta le esperienze attive in Italia e le prospettive dell’agricoltura rigenerativa.

Alle ore 18:00 sarà la volta del dibattito “Ambiente, dalla lotta sui territori alla legge”, incontro con i rappresentanti del comitato No inceneritori di Terni, dell’Osservatorio di Borgogiglione, del comitato contro la coltivazione intensiva delle nocciole nella Tuscia, Carlo Romagnoli, ideatore della proposta di legge regionale umbra sugli ecodistretti, e con Martina dell’Omarino, della Law clinic dell’Università di Perugia.

Alle ore 19:00 c’è molta attesa per i “Disegni di Frontiera” di Francesco Piobbichi, noto disegnatore sociale che lavora come operatore nel progetto Mediterranean Hope e in questo primo libro di illustrazioni racconta 4 anni di attività tra Lampedusa, il Marocco e il Libano dove ha collaborato per la realizzazione dei corridoi umanitari. Sono 59 disegni, dal forte impatto emotivo, che colpiscono dritti al cuore… Piobbichi, inoltre incontrerà anche i giovani delle scuole superiori nella mattinata del sabato presso il Nuovo Cinema Castello.

L’Area Palco già dalle ore 11:00 sarà Filippo Poderini (IFL Project), chitarrista e songwriter umbro, a risvegliare la piazza col suo spettacolo “Man with Machines”: un cantato indie-folk e loop animati da chitarra e beatbox.

Alle 16:00, “Los Adoquines de Spartaco” scuoteranno il centro storico al ritmo della Murga, forma di teatro di strada che coniuga musica, danza e recitazione, molto vicina alla tradizione della giocoleria.

Si prosegue poi col cantautore Edoardo Vergara, in arte V.Edo, e col ritmo coinvolgente della cumbia del collettivo romano Los3Saltos.

Alle 23:00 sarà la volta dell’attesissimo live dei Ras Tewelde, noto gruppo reggae perugino di fama internazionale. Chiuderanno la serata le buone vibrazioni dei “Babylon Fall Sound.

Sul sito www.altrocioccolato.it e sulla pagina Facebook @altrocioccolato sarà possibile consultare il programma della manifestazione.

Altrocioccolato 2019 è realizzato grazie al supporto di Regione Umbria, Comune di Città di Castello, Scuola Bufalini, Sogepu, Il Lombrico Felice e in collaborazione con Equo Garantito, Altreconomia, Terra Nuova, Banca Etica, B+ Coop. Sociale, sponsor e sostenitori della manifestazione.

edizione di Altrocioccolato manifestazione italiana dedicata al cioccolato equosolidale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*