In scena Nuovo Teatro Sanità con lo spettacolo La rosa del mio giardino📸FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


In scena Nuovo Teatro Sanità con lo spettacolo La rosa del mio giardino📸FOTO

Dopo il debutto al Campania Teatro Festival arriva a Sansepolcro “La rosa del mio giardino” di Claudio Finelli, per la regia di Mario Gelardi e interpretato da Simone Borrelli e Alessandro Palladino.

Nell’ambito di Terre in Festival, sabato 28 agosto alle ore 21.15 presso l’anfiteatro di Campaccio a Sansepolcro, andrà in scena lo spettacolo prodotto da Nuovo Teatro Sanità che racconta l’intensa amicizia tra due grandi icone dell’arte e della letteratura mondiali: Federico García Lorca e Salvador Dalí.

È il 1923. Alla Residencia de Estudiantes, famoso collegio a Madrid che ospitava rampolli dell’alta borghesia spagnola, arriva un giovane impacciato, con l’aria un pò trasognata e l’aspetto singolare. Ha diciotto anni e fa il pittore. Il suo nome è Salvador Dalí.

Il giovane attira subito l’attenzione di un poeta poco più̀ grande di lui e molto in vista alla Residencia: Federico Garcia Lorca. Tra i due nasce subito un’amicizia fatta soprattutto di intesa intellettuale. Sono spiriti affini che vedono il mondo con gli stessi occhi.

LEGGI ANCHE – Presentazione del libro sui 100 anni di calcio a Sansepolcro

È difficile dare un nome al tipo di rapporto che univa i due artisti. Di fatto, non si hanno prove di una vera e propria relazione romantica tra loro.

Lorca scrisse la celebre Ode a Salvador Dalí, dove è ben chiaro l’affetto che provava per l’amico e l’ammirazione per il suo genio artistico. Lo definisce appunto, “rosa del giardino”.

Lasciata la scuola inizia tra i due un epistolario durato fino alla fucilazione del poeta. Della fitta corrispondenza tra loro sono sopravvissute quaranta lettere scritte dal pittore a Lorca, mentre sono rimaste solo sette lettere di Lorca a Dalì.

Mario Gelardi e Claudio Finelli, partendo dalle lettere ritrovate di Salvador a Federico, hanno immaginato le lettere in risposta del poeta all’amico pittore. Poesia, pittura, amicizia, sentimenti che sfiorano l’amore, in un rincorrersi di parole e disegni. Nove anni di lettere reali e immaginarie.

«Abbiamo voluto lasciare inalterata la separazione (anche fisica) tra i due artisti, – spiega il regista Mario Gelardi – mai diventato vero amore così come agognato da Lorca. Le lettere di Dalì, inviate all’amico, ci raccontano di un rapporto cinico che si scontrava con una disperata ricerca d’amore».

In caso di pioggia lo spettacolo sarà spostato all’Auditorium Santa Chiara di Sansepolcro

 

28 agosto, Sansepolcro Auditorium Santa Chiara ore 21.15

LA ROSA DEL MIO GIARDINO

Nuovo Teatro Sanità

di Claudio Finelli

regia Mario Gelardi

con Simone Borrelli, Alessandro Palladino

coreografie Danilo Di Leo

scene e costumi Rachele Nuzzo

luci Alessandro Messina

aiuto regia Davide Meraviglia

 

Biglietteria

Intero € 10,00

Ridotto under25 – over65 € 7,00

Ridotto CRAAL € 6,00* * Buitoni, Sezione Soci Coop Sansepolcro, Associazione Amici della Musica Sansepolcro, Centro Studi Musicali Valtiberina, Società Rionale Porta Romana

Ridotto bambini fino a 6 anni e operatori spettacolo € 5,00

Info e prenotazioni:
cell. 379 125 3567  (dalle 9.00 alle 13.00 o tramite WhatsApp)
info@laboratoripermanenti.com

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*