Finanza, Generale Lipari incontra sindaco di Città di Castello

 
Chiama o scrivi in redazione


Finanza, Generale Lipari incontra sindaco di Città di Castello

Il generale di divisione della Guardia di Finanza Benedetto Lipari ha salutato stamattina il presidente della Provincia di Perugia e sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta prima di raggiungere Torino, dove assumerà l’incarico di comandante regionale delle Fiamme Gialle piemontesi dopo aver guidato per oltre due anni quelle umbre. Nella visita di commiato nella residenza municipale tifernate, in cui è stato accompagnato dal comandante della tenenza locale luogotenente Pier Luigi Bettoni, il generale Lipari ha ringraziato Bacchetta “per essere stato sempre vicino alla Guardia di Finanza, come sindaco e presidente della Provincia”.
“E’ giusto testimoniare la riconoscenza delle Fiamme Gialle per ciò che il presidente Bacchetta ha fatto nell’esercizio delle sue funzioni istituzionali, ma soprattutto per l’amore, per l’affetto, per la stima che ha espresso sempre al nostro corpo”, ha detto il generale Lipari, cogliendo l’occasione per formulare al primo cittadino i migliori auspici per l’imminente appuntamento con le elezioni amministrative, “dopo aver tracciato un solco importante, nel quale chi le succederà alla guida della città dovrà trovare saggi insegnamenti”.
Nel dirsi onorato dalla visita del generale, il sindaco Bacchetta ha espresso gli “auguri di buon lavoro nell’esercizio del nuovo prestigioso incarico in Piemonte”, insieme alle “congratulazioni per una crescita professionale che rende merito al grande valore dell’uomo, oltre che del servitore dello Stato”. “In questi due anni abbiamo collaborato in modo molto proficuo e gratificante – ha sottolineato Bacchetta – affrontando tutti insieme la grande sfida del Covid-19, nella quale la Guardia di Finanza ha dato splendida prova di sé, grazie alla guida del generale Lipari e all’abnegazione di quanti lavorano nel territorio, che sono state sempre di altissimo livello”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*