Covid19 dichiarazione sindaco Bacchetta: ieri 19 positivi i guariti sono 45

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid19: dichiarazione sindaco Bacchetta ieri cinque positivi otto i guariti

Covid19 dichiarazione sindaco Bacchetta: ieri 19 positivi i guariti sono 45

Covid19 dichiarazione sindaco Bacchetta: ieri 19 positivi i guariti sono 45

Covid-19, dichiarazione del sindaco Luciano Bacchetta: “Ieri 19 nuovi positivi, ma un numero altissimo di guariti, 45, che fa scendere il totale dei tifernati contagiati sotto quota 300”. “Il secondo punto vaccinale nella palestra dell’istituto Salviani aprirà venerdì 2 aprile: l’auspicio è che la quantità di sieri che saranno inoculati nelle due sedi tifernati sia talmente alto da far uscire quanto prima Città di Castello dal Covid”.

“La circolazione del virus continua ad essere piuttosto intensa, perché ieri i nuovi positivi sono stati 19, ma abbiamo avuto un numero altissimo di persone guarite, 45, grazie al quale il totale dei tifernati contagiati è sceso sotto quota 300: decisamente un buon segnale”. E’ il quadro della situazione dell’emergenza da Covid-19 tratteggiato stamattina dal sindaco Luciano Bacchetta, che, nel rimarcare come “l’aggressività delle varianti sia evidenziata dalla consistenza dei nuovi casi di contagio”, sottolinea tuttavia come “la situazione generale sia radicalmente mutata rispetto al recente passato”.

La vera notizia di oggi è che nella mattinata di venerdì 2 aprile aprirà il secondo punto vaccinale di Città di Castello presso la palestra dell’istituto Ippolito Salviani”, ha annunciato il primo cittadino, che ha ringraziato “la Provincia di Perugia, l’Usl Umbria 1, sia con i tecnici, che hanno compiuto i lavori necessari in tempi molto veloci con efficacia ed efficienza, sia il personale sanitario, che sarà a disposizione fin dall’avvio del servizio, ma anche la scuola della nostra città”.

A quanto ci dice l’Usl Umbria 1 la campagna di vaccinazione partirà in maniera molto significativa nel nuovo punto vaccinale, con un numero di dosi molto alto già nella prima giornata”, ha chiarito Bacchetta, che ha aggiunto: “l’auspicio è che la quantità di vaccini che verranno inoculati nelle due sedi tifernati sia talmente alto da far uscire quanto prima Città di Castello dal Covid”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*