Covid-19, Bacchetta: “ieri nessun nuovo caso, ma ben quattro guariti”

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid-19, Bacchetta: "ieri nessun nuovo caso, ma ben quattro guariti"

Covid-19, Bacchetta: “ieri nessun nuovo caso, ma ben quattro guariti”

“I dati di ieri sono molto favorevoli, perché non ci sono stati nuovi casi da segnalare, mentre le guarigioni sono state quattro, per cui a Città di Castello le persone positive al Covid-19 sono attualmente tre, un numero incredibile se paragonato alle statistiche di qualche mese fa”.

Lo dichiara il sindaco Luciano Bacchetta, che osserva: “oggi Città di Castello se non è Covid-free poco ci manca, visto il dato dei positivi molto basso finalmente raggiunto dopo essere arrivati a numeri molto impegnativi e preoccupanti, come il resto dell’Umbria”.

“Al netto delle ipotetiche varianti che potranno arrivare come è possibile anche da noi, a cominciare dalla famigerata Delta – rileva Bacchetta – davvero sembra che la situazione sia nettamente migliorata”. “Il combinato disposto del crollo dei positivi, dell’aumento molto significativo dei guariti e degli effetti benefici derivanti dai vaccini ci fanno sperare che la difficoltà più grande e preoccupante legata alla pandemia sia alle spalle”, sostiene il sindaco, nel far presente che “l’altro vero, grande, segnale da sottolineare, quello più importante, sia che non ci sono ricoverati all’ospedale”.

LEGGI ANCHE – Denuncia l’ex fidanzato per lesioni e percosse, accade a Città di Castello

“Il quadro che abbiamo di fronte – evidenzia il sindaco – ci fa ben sperare per il futuro, per cui ci possiamo aspettare un’estate non solo da campioni d’Europa, ma anche con la necessaria serenità che viene dai numeri e alle situazioni favorevoli di oggi, seppur abbiamo imparato che con il Covid-19 non si possono fare previsioni certe”.

Dobbiamo pensare a vaccinarci, per il bene nostro, dei nostri cari e degli altri”, afferma Bacchetta, rimarcando che “la vaccinazione è una garanzia assoluta e per fortuna la campagna vaccinale sta proseguendo in maniera intensa, con molte seconde dosi che vengono somministrate in questo momento anche nella nostra città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*