Coronavirus, 9 positivi in più a Città di Castello, collegati alle quarantene

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, 9 positivi in più a Città di Castello, collegati alle quarantene

Emergenza Coronavirus. Sabato 4 Aprile 2020. Dichiarazione del vicesindaco di Città di Castello Luca Secondi: “La comunicazione quotidiana del comune oggi purtroppo spetta a me perché il sindaco è stato colpito da un lutto familiare, per il quale manifesto a nome di tutta l’Amministrazione cordoglio, verso Luciano, la famiglia, i fratelli Roberto e Luca. In questo momento non è neanche possibile salutare con tutti i crismi i nostri cari che se ne vanno e sappiamo che questo rende tutto più doloroso. I dati della ASL di oggi sono: un incremento di 8 positivi e un tifernate domiciliato in un comune vicino.
Questo dato nasce dall’aumento dei tamponi effettuati in un perimetro ben determinato degli affidamenti fiduciari. Fortunatamente nessuno è stato ospedalizzato. Non ci sono stati negli ultimi giorni ulteriori ingressi. E’ stato attivato il bonus alimentare: stanno arrivando le domande e proprio questa mattina è stata ottimizzata la procedura per permettere anche a chi non avesse gli strumenti digitali di presentare l’istanza. Rinnovo l’invito: chiediamo il bonus solo se ci spetta.
Non è il momento dei furbetti. Voglio ringraziare tutti i dipendenti dei servizi essenziali sia del comune sia esterni come Sogepu, che continuano a garantirli. Una raccomandazione: anche se il tempo sta migliorando ed invita ad uscire, state a case. Siamo in un momento di restrizioni alla libertà personale, dobbiamo avere senso di responsabilità e non affidarci solo alla repressione. Continuiamo a seguire le prescrizioni perché lo sforzo di oggi serve a sconfiggere questo nemico invisibile e ad uscire prima dell’emergenza”.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*