Città di Castello, i dati continuano a segnalare una tendenza incoraggiante

 
Chiama o scrivi in redazione


Città di Castello, i dati continuano a segnalare una tendenza incoraggiante

“I dati di ieri continuano a segnalare una tendenza incoraggiante, perché abbiamo avuto 13 guariti e 6 nuovi positivi al Covid-19”. A dichiararlo è il sindaco Luciano Bacchetta, nel dare notizia anche del decesso di un signore di 82 anni, aggiungendo “le più sentite condoglianze ai familiari”. “Prendiamo atto che negli ultimi giorni sembra essersi consolidata una prevalenza delle guarigioni rispetto ai nuovi casi di contagio”, ha evidenziato il primo cittadino.

© Protetto da Copyright DMCA

“Lasciamo agli esperti le valutazioni scientifiche, mentre sta a noi rimarcare che quanto stiamo constatando deve unicamente rafforzare la convinzione a seguire tutte le prescrizioni, a maggior ragione in una fase delicata come quella attuale”, sottolinea Bacchetta, nel fare di nuovo appello ad adottare comportamenti responsabili e improntati alla massima precauzione.

“E’ importante che, nonostante le belle giornate, si tenga ben presente l’importanza di tutelare la salute pubblica a partire dai più elementari comportamenti, quali il rispetto del distanziamento e l’utilizzo delle mascherine”, puntualizza il sindaco, che ribadisce “la necessità di evitare assembramenti nei luoghi pubblici, nei parchi e lungo gli itinerari naturalistici”. Insieme all’assessore alla Polizia Municipale Michela Botteghi, Bacchetta ringrazia i vigili urbani e le forze dell’ordine “per i costanti servizi di controllo, che anche in questo fine settimana hanno contribuito a tenere alta l’attenzione generale sul rispetto delle regole”.

“Dobbiamo fare il possibile per contenere l’espansione del contagio e auspicare che vengano velocizzate le procedure di vaccinazione, che sono indispensabili nella lotta al Covid-19”, ha ribadito il sindaco, confermando l’impegno a reperire una seconda sede per la somministrazione dei vaccini da mettere a disposizione dell’Usl Umbria 1.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*