Celebrata nel Comune di Umbertide la Festa degli Alberi

Celebrata nel Comune di Umbertide la Festa degli Alberi

Celebrata nel Comune di Umbertide la Festa degli Alberi

Si è svolta questa mattina la cerimonia di piantumazione di nuovi alberi all’interno delle aree verdi delle scuole del territorio in occasione della Festa degli Alberi. Tre le cerimonie che si sono svolte nel territorio comunale, nello specifico presso la scuola primaria “Giuseppe Garibaldi”, presso la scuola secondaria di primo grado “Mavarelli-Pascoli” e presso la scuola primaria di Pierantonio.

Alla mattinata hanno preso parte il sindaco Luca Carizia, il vicesindaco Annalisa Mierla, l’assessore all’Ambiente Francesco Cenciarini, la dirigente scolastica del I Circolo Silvia Reali, il professor Dario Orsini dell’Istituto Comprensivo Umbertide-Montone-Pietralunga, il presidente della Molini Popolari Riuniti Matteo Baldelli, la responsabile del progetto “Mamma Quercia” Martina Cecchetti, il comandante della Polizia Locale Gabriele Tacchia, l’architetto dell’ufficio tecnico comunale Elena Marcucci, l’ingegnere Alessio Agricola del Servizio Manutenzioni Esterne, docenti, bambine, bambini, ragazze e ragazzi che hanno voluto festeggiare questo importante momento.

Nel dettaglio due nuovi tigli sono stati piantumati presso i giardini della scuola “Garibaldi” e della “Mavarelli-Pascoli” che sono stati donati dal Comune di Umbertide. Presso la scuola primaria di Pierantonio sono stati messi a dimora tre alberi da frutto, ovvero un melo, un nespolo e una pianta di cachi che sono stati donati dalla Molini Popolari Riuniti. I tre alberi affondano le loro radici lungo il nuovo passaggio ciclo-pedonale che collega la scuola primaria con il centro abitato della frazione e che permette di raggiungere l’istituto in piena sicurezza a piedi o in bici.

Nel corso degli interventi svolti nel corso della mattinata è stata sottolineata l’importanza della messa a dimora di nuovi alberi che consentono alle bambine e ai bambini di averne cura nel corso del tempo e di diventare in futuro adulti che rispettano l’ambiente e la natura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*