Altrocioccolato 2019, edizione dei 18anni da record con oltre 30.000 presenze

Altrocioccolato 2019: Edizione dei 18anni da record con oltre 30.000 presenze

Sono stati tre giorni di grande e gioiosa festa per Città di Castello, all’insegna della celebrazione della bellezza delle diversità: Altrocioccolato chiude l’edizione 2019, quella della maturità, con un risultato straordinario in quanto a presenze e un’eccellente partecipazione di pubblico agli eventi gastronomici, musicali e culturali proposti in programma. Nell’intero weekend, circa 30.000 persone provenienti da tutta Italia hanno infatti calcato le piazze del centro storico di Città di Castello fra gli stand di street food a Kmzero, quelli delle Botteghe Umbre del commercio Equo e dei tanti artigiani cioccolatieri.

Non sono però solo i numeri, ma anche l’atmosfera che pervade ogni anno le strade e le piazze di Altrocioccolato e che ha riscosso innumerevoli feedback positivi fra i visitatori, a riconfermare la grande importanza di questo evento per la città: una manifestazione culturale a 360gradi, di ampio respiro e capace di arrivare alle persone, di coinvolgere, di divertire e appassionare, ma anche di creare momenti di riflessione e approfondimento e mostrare un’alternativa possibile per creare sviluppo sostenibile e muovere un’economia che rispetti i diritti dei lavoratori portando sulle nostre tavole prodotti buoni per davvero.

Anche quest’anno sono state coinvolte dall’Ass.Umbria EquoSolidale le principali realtà del commercio equo e dell’economia solidale italiana: oltre alle Botteghe umbre anche produttori, artigiani, gruppi di acquisto, centrali d’importazione, cooperative e imprese sociali, reti di economie solidali fra i tanti attori che hanno condiviso questa intensa tre giorni di esperienze, di economia alternativa, di dibattito e confronto sui problemi legati al territorio e alla cittadinanza ma soprattutto sulle opportunità e le prospettive per il futuro. Un’esperienza di incontro importante anche perché nasce e resta in Umbria, regione che è stata la seconda in italia a legiferare in materia di Commercio equo e solidale con l’approvazione della Legge Regionale n.3/2007.

Dire che è stata un’edizione straordinaria può apparire retorico ma non lo è, perché è straordinaria la capacità di un gruppo, quello di Altrocioccolato, di ricreare e rigenerare ogni volta un contesto dove prima di ogni cosa conta la relazione, il rapporto umano, il rispetto tra le persone – questo è quanto dichiarato dal Presidente di Umbria EquoSolidale Massimo Luciani al termine della tre giorni – Altrocioccolato è commercio, è cultura, educazione alla vita, al consumo consapevole, è espressione di una volontà di vivere in modo equo e solidale. Tutto questo grazie al lavoro incredibile di persone che volontariamente si spendono per creare qualcosa di veramente importante di cui non può che rimanere un segno indelebile. Questo è sicuramente vero per Città di Castello, che ospita la manifestazione, e lo sarà per tutti quelli che ci hanno fatto visita. Incontrare e parlare con le persone per le vie e nelle piazze di Altrocioccolato – prosegue Luciani – ci porta ogni volta a scoprire tante storie di persone entusiaste ed orgogliose di averci scelto consapevolmente per i valori umani e sociali che questa manifestazione veicola. Vedere poi i bambini che manifestano con i cartelli “tutti diversi e tutti uguali”, i sorrisi regalati al pubblico dagli artisti e viceversa; sentire le parole appassionate e dense di significato di autori o portatori di esperienze come Francesco Piobbichi o le donne palestinesi di AOWA, osservare mostre ed opere d’arte che scavano nelle contraddizioni più forti della nostra società, vedere tutti, indistintamente, diversi e uguali, divertirsi, riflettere, discutere, sorridere… non può che aprire il cuore e la ragione”.

Protagonista indiscusso è stato certamente il cioccolato, con i suoi profumi, le sue forme e i suoi sapori, assieme però ad importanti messaggi di giustizia, equità e solidarietà; cioccolato artigianale, equosolidale e biologico arrivato ad Altrocioccolato grazie alle centrali di importazione del commercio equo collegate alle botteghe umbre: Monimbò di Perugia e Terni, Piano Terra di Orvieto, Il Colibrì di Umbertide, La Boteguita di Città di Castello e Ponte Solidale di Ponte San Giovanni.

Grande interesse e intensa partecipazione ha riscosso anche la proposta culturale di questa edizione, con ospiti come Angelo Mastrandrea, già vicedirettore de Il Manifesto, giornalista e scrittore e Angelo Ferracuti, scrittore e autore di reportage narrativi; Christian Raimo, assessore alla cultura del III Municipio di Roma, con il progetto “Grande come una città”; le donne palestinesi del progetto Bee the Change (Association of Women’s Action di Ramallah) con l’incontro “Terra di Palestina: la forza delle donne, la sfida del Commercio Equo e Solidale”; Francesco Piobbichi, disegnatore sociale, con il racconto dei suoi “Disegni dalla Frontiera”, dedicato anche, nella mattinata del sabato, ai giovani delle scuole superiori.

Altrocioccolato ha dedicato anche quest’anno grande spazio anche alla musica e agli artisti di strada, portando proposte originali con interpreti di fama nazionale e internazionale. In Largo Gildoni si sono esibiti anche quest’anno gruppi musicali ed artisti di strada sin dalle prime ore della giornata fino a notte fonda: la coloratissima Murga Porteña de Los3Saltos e Los Adoquines de Spartaco; il Reggae di Ras Tewelde, il cantautorato di Edoardo Vergara in arte V.Edo, ma anche proposte musicali del territorio, come gli energici ritmi dei Bonacrianza, hanno regalato al pubblico un variegato, colorato e divertentissimo spettacolo per grandi e piccini.

Un diciottesimo compleanno, festeggiato al grido di “tutti diversi, tutti uguali”, che lascia di certo tutti con il dolce, vibrante e assolato ricordo di tre bellissime giornate. Non rimane che attendere con questo stesso entusiasmo la prossima edizione di Altrocioccolato, prevista per ottobre 2020.

 Altrocioccolato 2019 è stato realizzato grazie al supporto di Regione Umbria, Comune di Città di Castello, Scuola Bufalini, Sogepu, Il Lombrico Felice e in collaborazione con Equo Garantito, Altreconomia, Terra Nuova, Banca Etica, B+ Coop. Sociale, sponsor e sostenitori della manifestazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
2 × 1 =