Procura Repubblica Perugia apre inchiesta su incidente San Giustino

Oggi funerali a Monte Santa Maria Tiberina e Riosecco

Procura Repubblica Perugia apre inchiesta su incidente San Giustino

Procura Repubblica Perugia apre inchiesta su incidente San Giustino

Procura Repubblica Perugia – La Procura della Repubblica di Perugia, sulla tragedia che ha visto la morte di quattro giovanissimi nell’incidente stradale di San Giustino, ha aperto una inchiesta per  omicidio stradale. Si tratta, come accade in questi casi, di un atto dovuto e con nessun nome nel registro delle notizie di reato. A morire, quella tragica notte, lo ricordiamo furono quattro ragazzi (uno minorenne) che si sono schiantati con una Fiat Punto addosso ad un muretto lungo via Umbra Tiberina tre bis.

Oggi, intanto, ci saranno i funerali per due di loro mentre su Natasha, la giovane che era alla guida, è stata fissata la data della autopsia. A riportarlo è il Corriere dell’Umbria di oggi, a firma di Sabrina Busiri Vici e Carlo Stocchi.  

Secondo una prima e parziale ricostruzione – scrivono i colleghi – intorno a mezzanotte e mezzo i 4 hanno deciso di lasciare il locale dove si erano recati per festeggiare i 18 anni di una compagna di classe di Luana Ballini. I ragazzi, da Riosecco, erano diretti a Sansepolcro, in una discoteca vicino al centro storico dove li aspettavano altri amici per concludere la serata. Un momento che doveva essere di divertimento e di gioia, invece si è trasformato in un incubo per le famiglie, per gli amici e per i conoscenti di questi giovanissimi.

Saliti in auto, nella Fiat Punto di colore scuro di proprietà dei genitori di Gabriele Marghi ma condotta dalla fidanzata Natasha Baldacci, si sono diretti verso nord. A questo punto pare che l’auto sia sbandata subito dopo l’intersezione fra la Tiberina Tre Bisvia Umbra con via Mattei.

Da quello che si sa dalle forze dell’ordine, sembra che la ruota anteriore destra della Punto – dopo la sbandata – si sia infilata nel canale che costeggia la strada e questo ah condizionato la folle corsa del mezzo verso il muretto che in realtà è il basamento del cavalcavia che corre al di sopra del luogo dove si è verificata la tragedia.

Impatto violentissimo e nessuno scampo per i quattro giovanissimi che erano dentro l’abitacolo tant’è che i vigili del fuoco e il personale del 118 hanno dovuto lavorare non poso per estrarre i corpi dal groviglio delle lamiere.

l’esame autoptico del corpo della ragazza (Natasha ndr) che era alla guida del mezzo sarà effettuato domani, così come disposto dal pm Paolo Abbritti titolare delle indagini. Gli specialisti nominati dalla procura sono il dottor Luca Tomassini e la dottoressa Paola Melai. I medici dovranno, come disposto da piazza Partigiani, effettuare anche l’esame tossicologico sul corpo della giovane.

gli amici all’obitorio

Un dolore che unisce. Oggi intanto l’Altotevere si ferma per dare l’ultimo saluto a due dei 4 ragazzi scomparsi.  Oggi, infatti, si celebreranno i funerali di Luana e Nico, anche loro pare legati da una forte simpatia. La funzione religiosa della prima, la diciassettenne, si terrà nella chiesa di Monte Santa Maria Tiberina, dove viveva la ragazza, a partire dalle 14,30. Alle 15, invece, nella chiesa di Riosecco, quartiere alle porte di Città di Castello, si terrà il funerale di Nico Dolfi. Le funzioni funebri degli altri due, Natasha Baldacci e Gabriele Marghi, si terranno probabilmente nei prossimi giorni.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*