Festival delle Nazioni, Arte, teatro, musica, danza e letteratura, gli eventi collaterali

 
Chiama o scrivi in redazione


Festival delle Nazioni, Arte, teatro, musica, danza e letteratura, gli eventi collaterali

Preziosi momenti compongono il cartellone degli eventi collaterali del Festival delle Nazioni, che come ogni anno, scorrendo parallelamente alla programmazione principale, arricchiranno le giornate festivaliere di tantissime occasioni di approfondimento culturale, ma anche di intrattenimento e divertimento. Come di consueto, quella che si svolgerà a Città di Castello da mercoledì 4 agosto 2021 a giovedì 16 settembre 2021 sarà una programmazione trasversale, che toccherà i diversi linguaggi, dalla musica al teatro, dalla danza alla pittura, dall’arte contemporanea alla letteratura, senza tralasciare l’attenzione per i più piccoli.

E anche in questa ‘sezione’, il filo conduttore principale sarà l’omaggio alla cultura norvegese in tutte le sue sfaccettature – L’urlo di Edvard Munch, il teatro di Henrik Ibsen, la musica di Edvard Grieg sono solo alcuni dei riferimenti presenti nel programma – un filo che si intreccerà ad altri temi e altre suggestioni. Ne saranno interpreti alcuni grandi nomi dell’arte e della musica, ma anche i migliori artisti, associazioni e istituzioni del territorio.

Dopo la proiezione cinematografica di Viaggio ai confini della terra, il colossal dedicato alla biografia del grande esploratore norvegese Roald Amundsen proposto grazie alla collaborazione con CdCinema, il cartellone degli eventi collaterali si aprirà ufficialmente con Infinito ritardo, la mostra di Carlo Rea curata da Bruno Corà (catalogo Petruzzi). L’esposizione del pittore, scultore e musicista inaugurerà mercoledì 4 agosto alle ore 18.30 nei locali di Palazzo del Podestà (corso Cavour) e resterà aperta al pubblico per tutta la durata della manifestazione, fino al 21 settembre 2021 (orari di apertura dal 5 al 19 agosto 11.00-13.00 e 17.30-19.30; dal 20 agosto al 5 settembre 11.00-13.00 e 16.00-18.00; dal 10 al 12 e dal 17 al 21 settembre 11.00-13.00 e 17.00-19.00; chiuso 8 e 15 agosto).

Risultato di una approfondita ricerca sulla conturbante figura di donna Anna – uno dei soggetti drammaturgici centrali del Don Giovanni di Mozart-Da Ponte –, Il «segreto» di donna Anna (Nuova Prhomos, 2021) è l’ultima pubblicazione saggistica di Venanzio Nocchi. La presentazione del volume, realizzata in collaborazione con il Museo Diocesano, si svolgerà sabato 21 agosto alle ore 17.30 nel Salone gotico del Museo del Duomo.

Si rinnova l’appuntamento con il tradizionale concerto all’alba, che quest’anno si terrà nel Parco di Villa Montesca. Ne sarà protagonista l’Ensemble d’archi Novamusica che, sotto la direzione di Laureta Cuku Hodaj, eseguirà musiche di Vivaldi, Mozart, Grieg, Brahms, Smetana, Šostakovič, Pachelbel e Strauss. Il concerto, in programma domenica 22 agosto, comincerà alle ore 6.00 ma per chi volesse raggiungere il luogo dell’evento a piedi, l’appuntamento è alle ore 5.00 al parcheggio Raniero Collesi di viale Nazario Sauro. L’evento è realizzato in collaborazione con il CAI Altotevere.

Ritorna il ‘palco mobile’ Cricket PE30: lo speciale ‘veicolo musicale’ eco-friendly tornerà a diffondere la musica live per le strade di Città di Castello. La prima delle sue corse è in programma sempre domenica 22 agosto, quando partirà alle ore 18.30 da piazza Matteotti per approdare alle ore 19.00 in piazza Gabriotti trasportando la musica del Papillon Vintage Trio, la band formata da Andrea Valbonetti alla voce, Iacopo Rossi a chitarra acustica e voce e Ivan Elefante alla tromba: il gruppo – che altri non è che la formazione ridotta della band anghiarese Papillon Vintage Band, energica e ultra-retrò swing band attiva dal 2017 – sarà capace di offrire un repertorio con la più bella musica italiana degli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta in chiave swing, arrangiando e riadattando i brani in modo davvero unico, dal Duo Fasano a Natalino Otto, passando per il Quartetto Cetra e il Trio Lescano, fino ad arrivare a Fred Buscaglione e ad altri autori, cantanti e crooner di quell’epoca. Il Cricket PE30, un mezzo completamente elettrico ed equipaggiato con batterie TAB, è stato realizzato grazie alla sinergia tra Toyota Material Handling Italia, TAB Italia, Simai e K-ARRAY.

Il celeberrimo dipinto di Edvard Munch, L’urlo – l’opera che in una sola immagine incarna il dramma esistenziale dell’uomo moderno – sarà protagonista di un’installazione video-musicale site specific dal titolo Skrik. L’evento si terrà nei suggestivi locali della Tipografia Grifani Donati il 22 agosto alle ore 21.00 (sarà il terzo evento collaterale di questa domenica) e offrirà ai visitatori un percorso sonoro e visivo ispirato alla produzione del grande artista norvegese e scandito dalle musiche di Ketil Bjørnstad. Per partecipare è necessario prenotare entro il 21 agosto, telefonando al numero 340 0521116.

Un altro viaggio del Cricket PE30 è previsto per mercoledì 25 agosto: a salire sul ‘palco mobile’ sarà stavolta il cantautore tifernate Saele (vale a dire Saele Rubellini): il giovane musicista si esibirà dal vivo, chitarra e voce, in un percorso che partirà alle ore 21.00 da piazza Matteotti per giungere poi alle ore 21.30 in piazza Gabriotti.

Le romanze dei compositori scandinavi Wilhelm Peterson-Berger, Wilhelm Stenhammar, Hannes Alfvén, Emil Sjögren, Edvard Grieg, Ture Rangström, Bo Linde, Lars-Erik Larsson e Carl Leopold Sjöberg saranno protagoniste nello spettacolo di parole e musica che sarà in scena venerdì 27 agosto alle ore 18.30 nel Teatro degli Illuminati. Le melodie interpretate dai soprani Klara Luznik, Cristina Tirigalli e Veronica Marinelli, dal mezzosoprano Carolyn Beck e dal tenore Davide Francesconi, accompagnate al pianoforte da Mailis Põld, si alterneranno alle letture delle traduzioni in italiano dei testi ‘narrate’ dall’attore Enrico Paci. L’evento è realizzato in collaborazione con la Scuola comunale di musica Giacomo Puccini.
Nel programma degli eventi collaterali non mancherà la danza: lo spettacolo coreutico intitolato Quando il buio illumina, a cura di Castello Danza, animerà la suggestiva piazza Gabriotti nella serata di lunedì 30 agosto, con inizio alle ore 21.00.

Musica classica, teatro e danza saranno in scena nel ricco programma ‘collaterale’ di martedì 31 agosto. Nel pomeriggio, il Cricket PE30 veicolerà la musica di Sibelius, Grieg ed Erkki Melartin eseguita dal vivo da Matilde Giorgis a violino e viola, Francesco Corrado al violino e Emma Biglioli al violoncello: il percorso musicale sarà ancora una volta nelle strade più centrali di Città di Castello, con una prima tappa in piazza Matteotti alle ore 18.30 e una seconda tappa alle ore 19.00 in piazza Gabriotti. Sempre la piazza dove affaccia il Palazzo comunale, in serata, alle ore 21.00, si farà palcoscenico del Festival delle Nazioni con uno spettacolo di teatro e danza ispirato a Casa di bambola di Henrik Ibsen: Come bambole, a cura del gruppo Il Castellaccio in collaborazione con Studio Danza Rita e Roberta Giubilei.

È frutto della sinergia del Festival con il Circolo LaAV Letture ad Alta Voce Città di Castello, il doppio appuntamento previsto nel pomeriggio di giovedì 2 settembre, che sarà dedicato a letture per bambini (ore 17.30) e per adulti (ore 18.00). Le Parole in valigia, questo il titolo dell’iniziativa, saranno ‘in viaggio’ sull’iconico ‘palco mobile’ del Cricket PE30 e nella splendida cornice del Chiostro del Museo del Duomo, reso disponibile per l’evento grazie alla preziosa collaborazione con il Museo Diocesano.

Molto attesa, come ogni anno, è l’esibizione della Filarmonica Giacomo Puccini di Città di Castello che stavolta, sotto la direzione di Nolito Bambini, eseguirà musiche di Rimskij-Korsakov, Prokof’ev, Šostakovič e Grieg per un viaggio alla scoperta della musica di Russia e Norvegia. Il concerto, Bokmal vs Buran, è in programma domenica 5 settembre alle ore 11.30 nella Chiesa di San Domenico di Città di Castello.

Fiore all’occhiello del Festival delle Nazioni, il progetto Itinerari didattici musicali presenterà il suo concerto ‘finale’ – coronamento del percorso formativo svolto durante l’anno scolastico – nell’ambito del cartellone degli eventi collaterali: giovedì 9 settembre alle ore 18.30, nel Teatro degli Illuminati, l’Orchestra e i solisti della Scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale Dante Alighieri – Giovanni Pascoli si esibiranno guidati da Luisa Mencherini nella doppia veste di direttore e flautista e affiancati dai solisti Claudio Becchetti al violino, Stefano Falleri alla chitarra e Mailis Põld al pianoforte. Saranno eseguite pagine di Guglielmo Ebreo, Edvard Grieg, Fryderyk Chopin, Clara Schumann, François Devienne, Johannes Brahms, Georg Friedrich Händel, Antonio Vivaldi, Jean Sibelius e Johan Severin Svendsen. Ingresso a € 1,00 su prenotazione telefonando allo 075 8522823. Il progetto Itinerari didattici musicali è sostenuto dal Rotary Club Città di Castello.

Rimarcando la sua attenzione e l’impegno nei confronti della formazione musicale per i più piccoli, il Festival delle Nazioni ha avviato quest’anno una speciale collaborazione con la Fondazione Hallgarten Franchetti – Centro Studi Villa Montesca e con la Scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri – Giovanni Pascoli nell’ambito del progetto #Piccolichevalgono, finanziato dall’impresa sociale Con i bambini. E saranno proprio i bambini dai 13 ai 16 anni che avranno partecipato al laboratorio di musica d’insieme Musica per i diritti a suonare nell’Ensemble diretto da Mirco Besutti nel concerto di chiusura del progetto, in programma sabato 11 settembre alle ore 18.30 nel Parco di Villa Montesca.

Stella del pianismo contemporaneo, Francesco Libetta omaggerà il pubblico del Festival delle Nazioni con un assolo pianistico di grande attrattiva, caratterizzato da un programma musicale composto da musiche di Debussy, Stravinskij, Chopin, Albeniz e Ravel. L’evento, organizzato da Sogepu SpA, è fissato per domenica 12 settembre alle ore 21.00 al Teatro degli Illuminati. Ingresso libero su prenotazione telefonando allo 075 8522823.

Metabolismi, movimento artistico culturale nato a inizio anno a Città di Castello, chiuderà il cartellone degli eventi collaterali con un tributo a Raffaello, nel contesto delle celebrazioni per il cinquecentenario della morte dell’artista urbinate: Metabolismi incontra il giovane Raffaello, questo il titolo della performance, che si svolgerà giovedì 16 settembre alle ore 20.30 nella Chiesa di San Francesco. In occasione della presentazione della nuova illuminazione della copia 3D dello Sposalizio della Vergine a cura di iGuzzini, maggiore azienda italiana del settore illuminotecnico, il collettivo accompagnerà l’allestimento e ne arricchirà la componente scenografica dando vita a un evento multimediale, che annoderà parola, suono e movimento attorno alla vicenda artistica ed emotiva di Raffaello a Città di Castello. Ingresso a € 1,00 su prenotazione telefonando allo 075 8554202.

Grazie al Consorzio ProCentro e alla preziosa collaborazione dei commercianti del centro storico, anche quest’anno si conferma infine l’iniziativa Vetrine in musica: gli spazi espositivi dei negozi della città saranno allestiti con elementi decorativi in omaggio alla Norvegia.

Per tutti gli eventi saranno applicati i protocolli di sicurezza e le relative normative sanitarie in vigore alla data dello spettacolo. Il programma potrà subire variazioni per cause di forza maggiore. Per ulteriori informazioni, 075 8521142, www.festivalnazioni.com.

1 Commento

  1. Vorrei iscrivermi all’evento dell’11 settembre a Villa MONTESCA….
    Tamara+ Enrico+ 2 gigli di 4 anni d 9e si

    Tamara Leonardi
    3495016580

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*