Elezioni Comunali 2021, Luca Secondi avvia giro di incontri tematico con i giovani

L'incontro si è tenuto presso la biblioteca Carducci. “Le nostre migliori energie e la nostra fiducia a disposizione dei giovani: insieme per le scelte del futuro”

 
Chiama o scrivi in redazione


Luca Secondi incontra i giovani

Elezioni Comunali 2021, Luca Secondi avvia giro di incontri tematico con i giovani

L’incontro si è tenuto presso la biblioteca Carducci. “Le nostre migliori energie e la nostra fiducia a disposizione dei giovani: insieme per le scelte del futuro”

“Ai giovani di Città di Castello metteremo a disposizione le nostre migliori energie e daremo la fiducia necessaria perché possano contribuire alle scelte importanti per il futuro della nostra comunità”.

Nel primo incontro tematico della campagna elettorale dedicato ieri ai giovani nella biblioteca comunale Carducci, Luca Secondi ha confermato ai diretti interessati l’impegno e l’attenzione per le nuove generazioni che caratterizza la sua candidatura a sindaco.

“Vogliamo lavorare insieme ai giovani e per i giovani”, ha chiarito Secondi a quanti hanno accettato l’invito in uno dei luoghi simbolo della cultura tifernate, chiedendo loro di parlare di se stessi, delle proprie esigenze, dei propri sogni, di come vivono nella propria città.

“Nello spirito di una campagna elettorale nella quale vogliamo costruire con i tifernati i progetti per il futuro – sottolinea Secondi – ho ascoltato problemi quotidiani e aspettative. Ci faremo carico di garantire servizi di trasporto adeguati a supporto del pendolarismo universitario, di coniugare sviluppo sostenibile e opportunità lavorative nel nostro territorio, di rendere più vicino e fruibile al pubblico giovane il nostro immenso patrimonio culturale, di ravvivare l’offerta di eventi cittadini, creando sinergie tra amministrazione comunale e associazioni, valorizzando i parchi pubblici come luoghi di aggregazione. La priorità del nostro impegno per i giovani di Città di Castello è di assicurare a tutti il diritto all’istruzione e alla formazione professionale, pensando anche a nuove iniziative, come borse di studio per esperienze formative all’estero rivolte ai ragazzi meritevoli, ma con minori possibilità economiche”.

“Le opportunità di realizzazione personale – dichiara Secondi – non potranno prescindere da condizioni favorevoli nei luoghi della vita sociale e dello studio: ecco perché sarà indispensabile una forte assunzione di responsabilità nella lotta alle dipendenze, al bullismo, al disagio sociale e all’emarginazione. Siamo convinti che debba essere data massima attenzione al raccordo tra le famiglie e il mondo della scuola, pensando di sviluppare progetti di ascolto e supporto psicologico direttamente all’interno degli istituti per accendere un faro sulla condizione dei bambini e dei ragazzi”.

“Per i giovani ci saremo – conclude Secondi – ci metteremo al servizio della loro voglia di fare e daremo loro la possibilità di appartenere pienamente alla nostra comunità come cittadini”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*