Salone del turismo rurale a Città di Castello con i Borghi piu’ belli d’Italia

E' intervenuto Stefano Landi della Rete Turistica Rurale

 
Chiama o scrivi in redazione


Salone del turismo rurale a Città di Castello con i Borghi piu’ belli d’Italia

Salone del turismo rurale a Città di Castello con i Borghi piu’ belli d’Italia Il Turismo Rurale strategico per il Ministero: lo conferma a Città di Castello Stefano Landi della Rete Turistica Rurale, in anteprima sulla presentazione del Piano Strategico del Turismo 2017-2020 a Roma il prossimo 14 settembre Domenica spazio ai Borgi più belli d’Italia con il convegno “Scoprire il paesaggio dalle mura dei Borghi. Valorizzazione del territorio e Sviluppo del turismo sostenibile. Panorami, itinerari, cultura” a cui parteciperanno, insieme al Presidente Fiorello Primi, il Direttore Enit Giovanni Bastianelli e il Prof. Mauro Agnoletti per il MIPAAF “Il Turismo rurale è oggi strategico per il nostro paese, come dimostra il suo inserimento all’intero del Piano Strategico del Turismo 2017/2020 del Ministero e del Piano di Marketing dell’Enit.

Il che significa che si sta andando verso il recupero nazionale del fenomeno turistico che, dopo la Bassanini, è stato prettamente regionale.” Con queste parole Stefano Landi, ideatore della Rete Turistica Rurale, ha avviato sabato mattina l’incontro che ha visto a Città di Castello circa 300 Gal e enti impegnati nella promozione turistica sostenibile legata al mondo rurale e naturalistico. “All’interno del Piano del Ministero -ha proseguito Landi in anteprima sulla presentazione dello stesso che si terrà il 14 settembre prossimo a Roma- c’è proprio una linea di indirizzo volta al particolare sostegno alla strategia nazionale per i parchi, le aree protette, le aree rurali e interne.

D’altro canto -ha precisato- l’Anima Verde del nostro paese è il futuro del turismo e rappresenta il concetto stesso che dell’Italia hanno i turisti stranieri, sempre meno fatto di mare e montagna e sempre più di verde, ruralità e tradizione.”

Quello che è certo, secondo quanto è emerso dal convegno, è la necessità di progetti innovativi nel settore turistico, che vadano alla scoperta di luoghi ancora poco conosciuti, che siano connessi con settori diversi da quello turistico, sfruttandone le sinergie, che sappiano valorizzare le contaminazioni con le comunità locali, soprattutto con le scuole, che sono un grande laboratorio creativo per il turismo, e che contengano forti elementi identitari del territorio e valori, come la sostenibilità ambientale o la visione della disabilità come risorsa.

Fondamentale, quindi, per la promozione e la commercializzazione del nuovo prodotto “Turismo rurale” anche l’unione tra i numerosi e diversificati soggetti che vi operano, attraverso canali adeguati, che non possono più essere quelli del passato.

“E’ evidente che quando si parla di turismo rurale non si può prescindere dalla produzione agricola -ha sottolineato il presidente nazionale di Terranostra Coldiretti Alessandro Chiarelli- non a caso, anche nei PSR regionali è sempre presente la tematica del turismo sostenibile.” Anche in questo caso è però fondamentale far dialogare allo stesso modo tutti gli attori del mondo agricolo che, in passato, hanno avuto la lungimiranza di salvaguardare e valorizzare l’immenso patrimonio rurale affiancando all’attività agricola l’ospitalità.

Se la giornata di oggi ha indubbiamente sdoganato il turismo rurale come la nuova frontiera del turismo italiano, quella di domenica non potrà essere che un’ulteriore conferma, con il convegno organizzato dai Borghi più belli d’Italia (Sala Tifernum ore 10,00) dal titolo “Scoprire il paesaggio dalle mura dei Borghi. Valorizzazione del territorio e Sviluppo del turismo sostenibile – Panorami, itinerari, cultura” che vedrà, insieme al Presidente Fiorello Primi, i contributi del Direttore Generale di Enit Giovanni Bastianelli e del consulente del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Mauro Agnoletti.

Questo, in sintesi, il programma della terza ed ultima giornata del Salone Eco Natura in corso nell’ambito della 50esima Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello: NICA 11 SETTEMBRE 9.00 Apertura Stand Salone Espositivo 10.00 – 13.00 Convegno de “I Borghi più belli d’Italia”: Scoprire il paesaggio dalle mura dei Borghi. Valorizzazione del territorio e Sviluppo del turismo sostenibile – Panorami, itinerari, cultura. (Sala Tifernum) 10.30 – 11.30 Laboratorio: SOS canapa a Cura del Servizio Didattico del Museo della Canapa – stand Museo della Canapa 16.00 – 17.00 Laboratorio di filatura a cura del Servizio Didattico del Museo della Canapa – stand Museo della Canapa 19.00 Chiusura Stand

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*