Celebrazione del Centenario di Lidia Meozzi. Un Tesoro di Citerna

La Comunità di Citerna si Riunisce per Festeggiare il 100° Compleanno di Lidia Meozzi

Celebrazione del Centenario di Lidia Meozzi. Un Tesoro di Citerna

Celebrazione del Centenario di Lidia Meozzi. Un Tesoro di Citerna

Il 13 giugno, un secolo fa, la comunità di Citerna ha accolto la nascita di Lidia Meozzi, un evento che ha recentemente celebrato con grande gioia. Circondata dalle sue figlie Paola e Nadia, dai suoi parenti più stretti e dagli amici più cari, Lidia ha ricevuto gli omaggi di tutta la comunità di Citerna, rappresentata dal sindaco Enea Paladino.

“Sono qui per esprimere gli auguri più calorosi e sinceri da parte dell’amministrazione comunale di Citerna e di tutta la città”, ha dichiarato il sindaco, consegnando a Lidia una pergamena celebrativa in onore del suo centesimo compleanno. “La nostra centenaria è un tesoro di tradizioni, di valori culturali e civili che rappresentano per tutti noi, e in particolare per i giovani, un modello di vita da emulare”.

Lidia, l’ultima di cinque figli, è nata a Fighille da Luigi Meozzi e Maddalena Bistoni. Quando era ancora in fasce, i suoi genitori emigrarono in Francia, sulla Costa Azzurra, per lavoro. Tuttavia, a causa della guerra, Lidia fece ritorno a Fighille all’età di quindici anni. Ha dedicato tutta la sua vita alla famiglia: nel 1947 si è sposata con Alberto Mirabucci Casperchi, un bancario locale, e da questa unione sono nate due figlie, Paola e Nadia.

Nel corso degli anni, per motivi professionali del marito, si è trasferita ad Arezzo, Firenze e Sansepolcro, per poi tornare a Fighille al momento del pensionamento del marito. Fin da giovane, Lidia ha imparato l’arte della sartoria da un’insegnante locale e ha confezionato personalmente gli abiti per i suoi figli e nipoti. Questa dedizione e questo amore per la famiglia e la comunità sono ciò che la rendono un modello di vita per tutti noi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*