Umbra Acque, apertura sportello cittadino, Lega, una volta settimana

 
Chiama o scrivi in redazione


Umbra Acque, apertura sportello cittadino, una volta settimana

Umbra Acque, apertura sportello cittadino, Lega, una volta settimana

Una lettera ad Umbra Acque per chiedere l’apertura, almeno una volta a settimana, dello sportello cittadino nel comune di San Giustino. Ad annunciarlo i referenti territoriali della Lega di San Giustino e di Citerna, rispettivamente Corrado Belloni e Manuela Puletti. “Sono anni – si legge nella nota – che il capogruppo della Lega in consiglio comunale, Corrado Belloni, chiede maggior rispetto per gli utenti del comprensorio, costretti per qualsiasi evenienza, a recarsi allo sportello di Umbra Acque di Città di Castello.

A poco serve la digitalizzazione che la società  sta mettendo in campo in questi ultimi mesi, molti cittadini non sono pratici con la tecnologia e preferiscono un servizio diretto. Senza un punto di riferimento, per i cittadini di San Giustino viene meno un servizio che in realtà dovrebbe essere garantito, considerato gli onerosi importi inclusi nelle bollette che vanno oltre il semplice consumo.

  • Tale servizio sarebbe utile anche per gli abitanti di Citerna che al confine con la Toscana si trovano spesso isolati nei servizi essenziali.

E’ inammissibile – continuano i due leghisti – che ci sia un unico sportello per un comprensorio così vasto, gli utenti devono essere messi nelle condizioni non solo di dare ma anche di ricevere e questo, al momento non sta avvenendo. Come Lega ci interesseremo anche a livello regionale, intanto chiediamo al sindaco Fratini di mobilitarsi per trovare una locale idoneo ad accogliere lo sportello. Ad Umbria Acque lanciamo un appello affinché accolga questa nostra proposta nel completo interesse del cittadino. Qualora non si trovi una soluzione idonea, la Lega, è disposta anche a mettere a disposizione la propria sede a titolo del tutto gratuito purché si renda un servizio legittimo ai cittadini dell’alta Valle del Tevere, un comprensorio che, per sua natura, soffre la lontananza dai centri nevralgici della Regione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*