Netta vittoria del Volley Umbertide nel derby dell’Altotevere contro Trestina

Netta vittoria del Volley Umbertide nel derby dell’Altotevere contro Trestina

Netta vittoria del Volley Umbertide nel derby dell’Altotevere contro Trestina

di Raffaello Agea
UMBERTIDE – Anche in un campionato regionale, si sa, i derby hanno sempre un sapore particolare. Non che tra Umbertide e Trestina ci sia “rivalità sportiva”, ma le due società sono le uniche nell’Altotevere ad avere una squadra che militi nel campionato regionale di serie D femminile.

Non una vera e propria sfida di campanile, quindi, ma senza dubbio in campo c’era la voglia di prevalere. A rendere più gustoso il piatto, poi, c’erano altri ingredienti: da un lato la combattuta sfida dell’andata, quando ad avere la meglio erano state le umbertidesi, ma solo al tie break; d’altro canto la classifica, con le ospiti alla caccia di punti per l’ultimo posto utile dei playoff e le padrone di casa a cercare di consolidare la loro buona posizione, peraltro ad un solo punto dalla seconda.

Ultimo ingrediente un nutrito pubblico; che come sempre, al di là della fede, desiderava godersi la partita.

Dalla parte del Volley Umbertide Mister Gabriele Violini fa scendere in campo la formazione tipo e le sue ragazze mettono subito in chiaro le cose, andando oltre il break già in avvio del primo parziale (4 – 1) grazie ad un buon muro e ad un attacco al centro di Chiara Moretti. Il vantaggio si mantiene costante nel corso del set, anzi aumentando in modo significativo grazie ai terminali offensivi: sia in banda, con Giada Palazzetti e Matilde Ercolani, sia con l’opposta Greta Ottaviani. Massimo vantaggio fino al 20 a 11, quando Umbertide rallenta un po’ e consente alle avversarie di riavvicinarsi. Ma tutto è sotto controllo e sono più i pochi errori delle umbertidesi a consentire a Trestina di riavvicinarsi a – 5 (24 a 19), che però poi cede il frangente proprio su un errore in attacco (25 – 19).

Il secondo game si apre sul filo della parità, con il Trestina Volley meno falloso in attacco, soprattutto al centro e da posto 4, mentre dalla parte di Umbertide in prima linea cala un po’ la schiacciatrice Matilde Ercolani, cui Violini dà un po’ di riposo facendo entrare Maddalena Rosi. Le squadre difendono molto anche quando il muro non tocca ed è proprio la minor resa dell’attacco delle umbertidesi sulle azioni lunghe, a consentire alle ospiti di portarsi a + 5 (19 – 15). La sempre ottima Martina Ubaldi viene avvicendata in regia da Cecilia Pannacci, che incide soprattutto al servizio e consente all’attacco delle padrone di ritornare efficiente, fino a portarsi a – 1 (19 – 20).

Sono però alcune disattenzioni a far girare il set dalla parte di Trestina con il punteggio di 25 a 22.

Umbertide torna quella del primo set nel corso del terzo parziale. Con la sapiente distribuzione di Ubaldi, l’attacco di Umbertide diventa un rullo compressore ed è un’ottima serie al servizio di Giada Palzzetti (compresi 2 a aces), che rende possibile l’allungo decisivo. La squadra di Violini non si concede distrazioni nemmeno quando il punteggio è ampiamente in suo favore (13 – 1). Si rifà viva anche Livia Bianchini al centro, mentre in seconda linea il libero Althea Giulietti, ben coadiuvata dalle compagne di turno, praticamente non fa cadere nulla: finisce con un significativo 25 a 15.

Il quarto set segue il copione di quello precedente e con il braccio sciolto l’attacco delle umbertidesi va ancora al massimo. Malgrado gli sforzi profusi dall’altra parte della rete, il punteggio finale è ancora più eloquente: 25 a 12 a favore del Volley Umbertide. Nel corso dei set finali c’è spazio anche per Elisa Governatori e Stefania Nicoletti, che danno il loro contributo alla causa.

A volte un set ceduto può significare una partita combattuta. Ma non è stato così nel match tra Umbertide e Trestina, perché il punteggio dei set che hanno consentito alle umbertidesi di aggiudicarsi la sfida non lascia adito a dubbi.

Come non ha lasciato adito a dubbi la prestazione della squadra nel complesso: sia per la trascurabilità degli errori e della loro “gestione”, sia per l’efficienza dell’attacco e della difesa.

In attacco va una menzione speciale all’opposta Greta “Ottanasievic” Ottaviani, che ha messo a segno ben 28 punti con 2 soli errori dalla prima linea. In seconda linea Althea “Colaci” Giulietti, con 13 ricezioni più perfette che positive, 27 palloni raccolti in difesa e solo 5 errori.

Grazie a questo risultato, che prima di tutto rappresenta una consistente iniezione di fiducia, il Volley Umbertide, con 43 punti e quando mancano solo 3 partite alla fine della stagione regolare, si riporta al quarto posto in classifica, ad un solo punto dalla seconda e dalla terza ed a soli 2 punti dalla matematica certezza di disputare i play off.

Prossimo impegno a Terni con la Sistematica, che a quota 37 non è certo sicura di poter accedere alla fase successiva del campionato e che certamente farà di tutto per conquistare il traguardo. Dunque altra bella sfida, che altrettanto certamente è alla portata di Umbertide.

Il tabellino

Volley Umbertide – Trestina Volley 3 – 1

Parziali: 25 – 19, 22 – 25, 25 – 15, 25 – 12

Volley Umbertide: Ubaldi (C) 2, Ottaviani 28, Palazzetti 10, Ercolani 12, Bianchini 4, Moretti 5, Pannacci 1, Rosi, Governatori, Giuletti A. (L1). N.e.: Massetti, Giulietti M. (L2). B.s. 11, 2 ace, 26 errori.

Allenatore: Gabriele Violini

Trestina Volley: Guerri (C), Mencagkli, Plenzani, Gambino, Paradisi, Pazzi, Guerri, Cannizzaro, Borsi, Carletti, Gasperini, Picchirilli)

Allenatore: G. Rossi. Vice allenatore: M. Polenzani

(dati relativi agli scores individuali ed altro non disponibili)

Arbitro: Arianna Lupattelli

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*