Società rionale Europa 92 arrivano 130 mila euro per la riqualificazione


Scrivi in redazione

Coronavirus, a Città di Castello sospesi mercati, scale mobili chiuse alle 18

Società rionale Europa 92 arrivano 130 mila euro per la riqualificazione

Arrivano 130 mila euro per la riqualificazione in funzione sociale, turistica e ambientale del fabbricato e dell’area che ospitano la sede della Società rionale Europa 92, come punto di sosta a servizio dei fruitori della pista ciclopedonale lungo il fiume Tevere e del percorso ciclopedonale lungo viale Europa, oltre che luogo di aggregazione per i residenti del quartiere. Il Comune di Città di Castello è risultato beneficiario del finanziamento richiesto al Gal Alta Umbria attraverso la partecipazione all’avviso pubblico per la “Valorizzazione dei borghi e del patrimonio culturale-paesaggistico dell’Alta Umbria”.

Il progetto prevede la demolizione del prefabbricato principale, dei due installati negli anni ’90 di proprietà del Comune e concessi alla Società rionale, e la ricostruzione ex novo con un’idea progettuale più moderna e funzionale, sia nelle forme che nei materiali utilizzati. Nell’edificio saranno realizzati servizi igienici a norma per i portatori handicap motorio e per favorire fruizione e accessibilità della struttura sarà demolito uno dei due pallai antistanti.

Il manufatto secondario verrà, invece, ristrutturato, con un piccolo ampliamento per la creazione di un magazzino, nel contesto di lavori che permetteranno un miglioramento complessivo degli spazi circostanti.

“L’intervento è frutto della positiva collaborazione tra l’amministrazione comunale e la società rionale per la riqualificazione di un complesso di proprietà municipale che si trova in una posizione strategica e che verrà valorizzato come punto di riferimento per l’aggregazione dei residenti del quartiere e come presidio per la rete dei percorsi ciclopedonali principali della città, accentuando una vocazione a servizio dei cittadini e dei turisti per informazioni e servizi, in particolare quelli igienici”, afferma il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Luca Secondi, nel ringraziare il “Gal Alta Umbria della presidente Giuliana Falaschi per aver dato ancora una volta un segnale di attenzione importante alla nostra città” e nel sottolineare il fondamentale apporto all’iniziativa dell’assessore all’Ambiente Massimo Massetti.

“L’amministrazione comunale è sempre attenta alle esigenze che emergono dalla collettività e disponibile a sostenere le progettualità delle realtà associative sensibili alla  valorizzazione delle comunità di riferimento e che si impegnano nell’interesse della città”.

Con la Società rionale Europa 92 che si è fatta parte attiva con l’amministrazione comunale per la redazione del progetto proposto al Gal Alta Umbria, a finanziamento ottenuto spetterà ora agli uffici tecnici dell’ente l’attuazione delle procedure necessarie all’affidamento tramite bando dei lavori previsti, in conformità alle normative vigenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*