Opere pubbliche, vicesindaco Città di Castello annuncia lavori su illuminazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Opere pubbliche, vicesindaco Città di Castello annuncia lavori su illuminazione

“Per dare impulso alla ripresa economica nella Fase 2 dell’Emergenza da Covid-19 la scelta di campo dell’amministrazione comunale è di investire in opere pubbliche”. Il vice sindaco con delega ai Lavori Pubblici Luca Secondi annuncia così che “dopo il via libera agli interventi per quasi 2 milioni di euro per la manutenzione della viabilità dell’intero territorio, sono stati avviati in questi giorni lavori sulla pubblica illuminazione per 300 mila euro per l’installazione di oltre 260 nuovi punti luce, con i quali verranno conseguiti obiettivi importanti come l’efficientamento energetico della rete, il miglioramento della sicurezza dei luoghi pubblici del capoluogo e delle frazioni, in particolare di alcune aree verdi, e degli attraversamenti pedonali in tratti stradali ad alta densità di traffico veicolare”.
I primi a partire sono stati gli interventi che riguardano l’installazione di 33 nuovi punti luce con lampade a led a elevata capacità di illuminazione e consumi ridotti, nell’ambito di un programma da circa 80 mila euro, che interesserà tutto il territorio comunale, tra cui aree verdi come quelle di viale Moncenisio e via Ascani, e tratti stradali dove sono state evidenziate esigenze di miglioramento della visibilità notturna e di sostituzione di vecchi corpi illuminanti. Con 10 mila euro si provvederà all’insediamento di 3 nuovi punti luce fotovoltaici, ovvero alimentati dall’energia solare, a Badiali, Giove (presso la locale chiesa) e Baucca.
La tutela della sicurezza della viabilità, in particolare dei pedoni in corrispondenza di attraversamenti pedonali posti lungo direttrici stradali nevralgiche del capoluogo, sarà oggetto di un investimento da circa 25 mila euro. Gli interventi interesseranno viale Vittorio Veneto, viale Franchetti (all’incrocio tra corso Vittorio Emanuele e via Rignaldello), viale Vittorio Emanuele Orlando (nei pressi della farmacia comunale) e via Engels (in prossimità del palazzetto dello sport e della piscina comunale), dove saranno installati 4 nuovi pali per l’illuminazione dotati di pannelli con segnaletica luminosa (sul modello via Sauro) per richiamare l’attenzione sulla presenza delle zebrature sulla sede stradale e sulla necessità di rallentare la velocità di marcia dei veicoli per consentire il passaggio delle persone a piedi. “Per questi lavori investiremo complessivamente circa 115 mila euro – sottolinea Secondi – attraverso i quali affronteremo esigenze della collettività finalizzate ad assicurare un maggiore presidio anche di notte degli spazi pubblici e dei luoghi di residenza, ma anche a garantire la necessaria protezione dei pedoni lungo alcune importanti direttrici stradali”.
Nell’ambito del programma Agenda Urbana verrà dato ulteriore impulso al progetto “Smart Public Lighting”, mediante il completamento del sistema di telegestione degli impianti di pubblica illuminazione del centro storico di Città di Castello, che sono stati già oggetto di un investimento da 1 milione di euro della Regione, di cui 200 mila euro cofinanziati dal Comune. “Su questa partita metteremo a frutto risorse derivanti da un’economia di gara di 186 mila 735,18 euro che abbiamo deciso di destinare a un ulteriore intervento che ci permetterà di installare circa 223 nuovi corpi illuminanti a led e di adeguare 4 quadri elettrici, conseguendo un risparmio energetico di circa il 70 per cento e un controllo più efficiente dei punti luce, sotto il profilo del funzionamento e del monitoraggio dei guasti, predisponendoli per le tecnologie digitali”.
I lavori saranno effettuati in via Morandi, agli incroci di via Diaz e via Zampini e sulle rotatorie di via Luxemburg, via Sauro (all’intersezione con viale Europa), via Romagna, via Coventry e via Vittorio Veneto. “Un ringraziamento particolare – puntualizza Secondi – va a tutta la struttura tecnica che ha lavorato a questi progetti e garantirà la corretta attuazione degli interventi previsti, in particolare al responsabile Aldo Fegatelli e al geometra Giovanni Pauselli”.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*