Mura Urbiche, interpellanza dei consiglieri Morini e Vincenti su modalità e tempi del restauro

Mura Urbiche, interpellanza dei consiglieri Morini e Vincenti su modalità e tempi del restauro

Mura Urbiche, interpellanza dei consiglieri Morini e Vincenti su modalità e tempi del restauro

I consiglieri di Tiferno Insieme Nicola Morini e Vittorio Vincenti hanno presentato una interpellanza al sindaco Luciano Bacchetta e alla giunta comunale per conoscere “tempi e modalità di intervento del programmato restauro del tratto delle mura urbiche prospiciente il Parco di Palazzo Vitelli” e “intenzioni e prospettive circa la situazione del Torrione di San Giacomo e delle mura prospicienti viale Armando Diaz”.

Gli esponenti della minoranza chiedono anche che “venga giustificata la mancanza di una puntuale manutenzione dei luoghi ancora non oggetto di un intervento di restauro”, lamentando che, “al di là della difficoltà di reperire risorse per un intervento di consolidamento, risulta chiara negli anni un’insufficiente manutenzione per eliminare arbusti e piante infestanti”.

Nel riconoscere all’amministrazione comunale di aver dato avvio da anni “a un lodevole intervento di restauro e recupero delle mura urbiche”, Morini e Vincenti richiamano l’attenzione sul fatto che “per il tratto inerente il parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio (da piazza Garibaldi lungo viale A. Diaz) è previsto da tempo un intervento di restauro e che è sempre più evidente la situazione di degrado in cui versa il tratto che ha come perno l’antico Torrione di San Giacomo e che corre lungo la parte nord di viale Armando Diaz”.

Per i consiglieri di Tiferno Insieme “tale degrado ha causato in più parti il distacco delle pietre, con particolare riferimento a via Campo dei Fiori nella zona delle storiche ‘cerche’”.

Morini e Vincenti sottolineano, inoltre, che “la manutenzione, l’utilizzo e la sistemazione del parco del Torrione di San Giacomo andrebbe ripensato, anche sulla base di un recupero degli antichi passaggi sotterranei e a favore della costituzione di classi all’aperto a servizio del vicino Liceo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*