Ministro Giorgetti a Città di Castello domenica 12 settembre

 
Chiama o scrivi in redazione


Ministro Giorgetti a Città di Castello domenica 12 settembre presso il Ristorante ‘Il Boschetto’ di Città di Castello.

Ministro Giorgetti a Città di Castello domenica 12 settembre

L’appuntamento con il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, è per domenica 12 settembre alle ore 20.30 presso il Ristorante ‘Il Boschetto’ di Città di Castello.

All’evento parteciperanno anche il candidato sindaco della Lega, Roberto Marinelli e la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei “La Lega Città di Castello ha organizzato un momento conviviale al quale sono invitati tutti gli imprenditori e rappresentanti delle associazioni di categoria tifernati – annuncia il Vice Segretario della Lega Umbria, On. Riccardo Augusto Marchetti – all’evento parteciperanno anche il nostro candidato sindaco, Roberto Marinelli, e la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei.

L’Altotevere è da sempre il cuore propulsivo dell’economia regionale – ricorda Marchetti – le aziende presenti nel nostro territorio meritano di essere sostenute e incentivate, in quanto volano economico irrinunciabile per l’Umbria.

LEGGI ANCHE – M5S: “A Città di Castello deprecabili atti di intimidazione contro i candidati”

Quella di domenica sarà una preziosa occasione di confronto con il Ministro Giorgetti – spiega – avremo modo di avviare un dialogo fattivo tra territorio e Governo, che consentirà di approfondire le possibilità di sviluppo per la nostra città.

Dopo anni di immobilismo, anche Città di Castello ha la sua opportunità di invertire la rotta – prosegue Marchetti – nei decenni scorsi si sono alternati alla guida della città i soliti volti, che niente di concreto hanno saputo realizzare per il nostro territorio.

Ora, grazie alla Lega che, oltre a governare la Regione è anche forza di governo a livello nazionale, Città di Castello potrà finalmente avere lo spazio che gli spetta – conclude Marchetti – abbiamo un progetto di rinascita che, grazie all’interlocuzione ad ogni livello istituzionale, ci permetterà di costruire un futuro nuovo per i tifernati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*