La comunità dell’Alto Tevere unita per sostenere l’Istituto Agrario

La comunità dell’Alto Tevere unita per sostenere l’Istituto Agrario

Nella notte di mercoledì 20 novembre, all’Istituto Agrario Patrizi – Baldelli – Cavallotti di Città di Castello, sono stati sottratti diciannove computer per il valore di 6000 euro.

In seguito al furto, si è prontamente mosso il Consigliere Regionale della Lega, Valerio Mancini, facendosi promotore di una raccolta fondi per finanziare l’acquisto di nuovi computer da destinare all’Istituto tifernate.

“E’ importante che la nostra comunità sappia fare quadrato intorno all’Istituto Agrario tifernate per agevolare il lavoro dei docenti e per il bene dei nostri ragazzi – ha dichiarato Mancini – il diritto allo studio è sacro per i giovani, che sono il nostro futuro, pertanto è nostro dovere fare il possibile affinché siano messi nelle migliori condizioni di apprendimento. A un mese dal Natale, uniamo le nostre forze e facciamo in modo che insegnanti e studenti dell’Istituto Patrizi – Baldelli – Cavallotti possano tornare ad avere i computer che sono stati rubati da alcuni balordi”.

“Le donazioni destinate alla scuola – ha sottolineato il Consigliere della Lega – sono fiscalmente detraibili: con un piccolo sforzo da parte di ognuno di noi, potranno essere acquistati dei nuovi computer che facilitano l’apprendimento dei nostri ragazzi. E’ possibile effettuare un bonifico in favore dell’Istituto Agrario Patrizi – Baldelli – Cavallotti presso la Banca Intesa San Paolo – Agenzia di Latina all’IBAN IT0T0306921697100000046006.”

“Daremo un grande schiaffo morale a quei balordi – ha chiosato Mancini – e dimostreremo che, al di là di ogni differenza politica, siamo una comunità unita, che sa essere sempre compatta nel difendere il diritto allo studio dei nostri giovani”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
9 × 12 =