I veterani del nuoto al via per una due giorni in vasca all’insegna dei record di iscritti

I veterani del nuoto al via per una due giorni in vasca all’insegna dei record di iscritti

I “veterani” del nuoto al via per una due giorni in vasca all’insegna dei record di iscritti, 534 e presenze eccellenti da tutta Italia. Ai blocchi di partenza del XXXVII Meeting Internazionale Masters Italo Galluzzi organizzato dai Nuotatori Tifernati Polisport (sabato 8 e domenica 9 giugno), presso l’impianto natatorio di Via Engels, 534 atleti di 70 società del centro Italia, capitanati da Giuseppe Fantini, 85 anni, portacolori della Polisportiva “Garden” di Rimini che si cimenterà nei 200 misti.

Tra i tantissimi motivi di interesse che offrirà la “Settimana del Nuoto” ci saranno poi i tre tentativi di record nazionale che caratterizzeranno il Meeting Galluzzi: quelli preannunciati dal Centro Nuoto Bastia nei 4×200 stile libero maschile categoria M200, dalla Roma Nuoto Master nei 4×200 stile libero femminile nella categoria M200 e dalla Polisportiva Garden Rimini nella 4×100 mista maschile nella categoria M320.

Il presidente del comitato Coni Umbria Domenico Ignozza ha evidenziato che “per una settimana Città di Castello sarà al centro dell’attenzione nazionale, grazie ai giovani e ai nuotatori più esperti provenienti da tutta Italia”.

“I numeri record – ha osservato – dicono che qui si lavora bene: istituzioni, associazioni sportive, Polisport, Federazione Nuoto e Coni da anni hanno creato una rete che un esempio da seguire”.

“Il Coni – ha puntualizzato Ignozza – sarà sempre al fianco di eventi come questi che promuovono la cultura dello sport”. A ricordare che “il primo master in Italia è nato qui a Città di Castello” è stato il presidente di FIN Umbria Mario Provvidenza, che ha ribadito come la “Federazione abbia sempre sostenuto, e continuerà a sostenere, l’attività del CNAT’99 e dei Nuotatori Tifernati Polisport, insieme al movimento sportivo tifernate”.

“Un fatto dovuto, al cospetto di questi numeri, di un programma di elevato livello e di istituzioni pubbliche sempre in prima linea”, ha detto Provvidenza, che ha concluso: “il nuoto è anche cultura, turismo e tanto cuore”. “Il nuoto si conferma come disciplina trainante con duplici finalità, sia agonistico-sportive, che sociali”, ha osservato l’amministratore unico di Polisport Stefano Nardoni.

“La ‘Settimana del nuoto’ apre di fatto la stagione estiva, che sarà ricca e piena di opportunità per gli appassionati del territorio di tutte le età, per le famiglie e giovanissimi utenti che da sempre, con numeri record, animano i mesi più caldi dell’anno nei centri estivi”.

Il presidente dei Nuotatori Tifernati Valentino Cerrotti, con il responsabile organizzativo Francesco Serafini, e il presidente del CNAT’99 Federico Cavargini hanno rimarcato come l’impegno dei rispettivi sodalizi “si divida sempre tra il sociale e l’agonistico, per far sì che i meeting e tutta la ‘Settimana del nuoto’ restino un punto di riferimento e un esempio nel panorama natatorio italiano”.

“Questi eventi testimoniano non solo l’amore che abbiamo per questo sport ma anche l’attaccamento alla nostra città – hanno aggiunto – fornendoci stimoli per attendere i prossimi e preziosissimi lavori di rinnovamento degli impianti, che ci consentiranno certamente di elevare i già alti standard qualitativi delle nostre manifestazioni e delle nostre attività natatorie in generale”.

Le stagioni del nuoto vissute nell’impianto saranno poi sottolineate dal ricordo di tre figure simbolo di questo sport, Francesco Damiani, allenatore del Centro Nuoto Bastia improvvisamente venuto a mancare circa un mese fa a cui sarà dedicato un Memorial nel 1.500 stile libero master, Antonio Giambi, a cui sarà dedicato il premio “Lello d’Oro” nei 50 stile libero master, e Giuseppe Migliorati, che sarà ricordato nello “staffettone dell’amicizia”, fuori gara a termine del Meeting Galluzzi.

Il sindaco e l’assessore allo Sport hanno espresso il plauso del governo cittadino per il lavoro degli organizzatori dei due eventi, “che, insieme a Polisport, porterà in alto a livello nazionale il nome di Città di Castello, nel solco dei fasti della storia del movimento natatorio tifernate e dell’impianto che da 40 anni fa da cornice ai successi di tantissimi atleti provenienti da tutta Italia”.

I due amministratori hanno ricordato con sincera commozione le figure di Giuseppe Migliorati e di Antonio Giambi, che fu ideatore insieme a Roberto RossiAstelio Gentiletti e Sandro Galluzzi della “Settimana del Nuoto”, rimarcando l’apprezzamento per la scelta di omaggiarli insieme a Francesco Damiani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*