Gare e appalti pubblici, sala gremita per il corso organizzato a Villa Umbra

atti amministrativi per la gestione delle gare di appalto

A Villa Umbra corso su gare e appalti

Gare e appalti pubblici, sala gremita per il corso organizzato a Villa Umbra
PERUGIA – La corretta redazione degli atti amministrativi per la gestione delle gare di appalto e delle procedure di affidamento sottosoglia è stata al centro del seminario proposto da Alberto Naticchioni, Amministratore Unico nonché responsabile scientifico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

“Siamo di fronte – ha dichiarato Naticchioni – ad una disciplina di estremo interesse e complessità per le Pubbliche Amministrazioni. La Scuola Umbra proporrà nuovi approfondimenti in materia di applicazione del Codice dei Contratti pubblici, in attesa del nuovo regolamento di cui tanto si parla. Le attività formative saranno programmate nei prossimi mesi”.

Il corso, ospitato oggi a Villa Umbra, ha registrato 140 iscritti tra responsabili ed addetti dei Servizi Contratti, Appalti, Lavori Pubblici ed Economato, Responsabili Unici del Procedimento provenienti da Umbria e Marche. Relatore della giornata formativa: Alberto Barbiero, esperto in materia di appalti e servizi pubblici locali, formatore, collaboratore de “Il Sole 24 Ore”.

“Le Amministrazioni – ha sottolineato Barbiero – devono porre particolare attenzione nella impostazione e nella redazione degli atti amministrativi che riguardano le procedure di affidamento degli appalti pubblici per garantire la massima trasparenza dei processi di acquisto. Una motivazione adeguata ed esaustiva è richiesta soprattutto per gli atti che ‘traducono’ le procedure negoziate e per quelle che vanno a giustificare alcune particolari deroghe. La corretta gestione dei documenti di gara facilita, inoltre, il compito delle Amministrazioni nella valutazione delle richieste di accesso, peraltro a fronte di una particolare situazione normativa sulla quale la giurisprudenza ha prodotto orientamenti diversi”.

Il seminario, dal taglio strettamente pratico operativo, ha consentito di approfondire gli atti preliminari alla gara, quelli relativi alla fase iniziale e alla fase di ammissione alla gara. Sotto la lente anche la gestione delle operazioni di gara e gli atti successivi alla stessa. Particolare attenzione è stata posta sulle peculiarità relative agli atti per le procedure di affidamento sottosoglia e sulla gestione del diritto di accesso agli atti e ai documenti di gara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*