Umbertide, Moschea, ex sindaco e 4 ex assessori indagati

Umbertide, Moschea, ex sindaco e 4 ex assessori indagati
Giampiero Giulietti

Umbertide, Moschea, ex sindaco e 4 ex assessori indagati

La procura della Repubblica di Perugia ha notificato all’ex sindaco di Umbertide, Giampiero Giulietti (ex parlamentare, sconfitto dalle recenti elezioni) e a quattro assessori della Giunta del 2013 (la legislatura Giulietti era 2004-2013) un avviso di garanzia per concorso in abuso d’ufficio. Lo scrivono oggi i quotidiani della carta stampata. Il nodo è quello della moschea di Umbertide.

La città all’epoca, ora guidata da Luca Carizia della Lega sarebbero stati commessi abusi da parte del Comune per l’assegnazione dei lotti di terreno (ex serra comunale) alla Associazione culturale islamica che ottenne poi per la concessione edilizia per far sorgere il tempietto islamico la cui costruzione è tuttora in corso.

Il procedimento – è riportato nei giornali – era stato avviato in seguito all’esposto presentato già nel 2017 da Valerio Mancini (consigliere regionale della Lega). Al centro dell’indagine c’è non tanto la prima acquisizione dell’ex serra comunale in via Madonna del Moro (nel 2011) quanto la successiva acquisizione come ampliamento. Circa 1.849 metri quadrati che l’associazione denominata “Centro Culturale Islamico di Umbertide”, ha comprato per 105.900 euro.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*