Città di Castello, nudo aggredisce poliziotti a spasso dopo la condanna

Città di Castello, nudo aggredisce poliziotti a spasso dopo la condanna

Città di Castello, nudo aggredisce poliziotti a spasso dopo la condanna A spasso per le vie della città subito dopo la sentenza. E’ lo straniero di 47 anni che nel giugno scorso si denudò in piazza a Città di Castello, aggredendo due poliziotti. Il processo si è svolto con il rito abbreviato. Un anno e 4 mesi il verdetto per lui e sei mesi per la sua compagna. Lo riporta oggi il Corriere dell’Umbria

Quello che più interessa e se la sua pericolosità sociale farà decidere le autorità italiane a far scattare il rimpatrio. Si parla di richiesta specifica pervenuta agli uffici della Digos. Ritornando a quel giorno, il fatto si è consumato nella centralissima piazza della città, davanti a passanti e residenti.

I due poliziotti erano di pattuglia quando notarono un uomo e una donna insieme ad altri pregiudicati. Gli agenti li hanno fermati per un controllo. I due persero la pazienza e lo straniero iniziò a picchiarli.

Da qui è iniziato un parapiglia immortalato da un video che ha fatto il giro dei social. Solo con l’arrivo di un’altra pattuglia la coppia è stata fermata e portata in commissariato. Gli agenti chiamarono il 118 per farsi medicare e attualmente non hanno ancora ripreso servizio per le lesioni riportate.


Aggredisce due poliziotti e si spoglia nudo in piazza a Città di Castello


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*