Covid-19, Luciano Bacchetta: “ieri nessun nuovo positivo e un guarito”

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid-19, Luciano Bacchetta: "ieri nessun nuovo positivo e un guarito". "Essere sotto quota 70 contagiati è confortante"

Covid-19, Luciano Bacchetta: “ieri nessun nuovo positivo e un guarito”

“Il nostro incoraggiamento, la nostra vicinanza e la nostra ammirazione agli studenti chiamati a sostenere gli esami di terza media e di maturità, dopo due anni scolastici difficili: auspichiamo che possano trovare serenità e soddisfazione nelle prove, insieme al personale scolastico che ha sempre saputo garantire il diritto allo studio”.
“Ieri a8 non è stato registrato alcun nuovo positivo, mentre c’è stata la guarigione di una persona”. E’ così che il sindaco Luciano Bacchetta aggiorna la situazione del Covid-19, prendendo atto di “dati numerici chiaramente impercettibili, ma che danno continuità a una stabilità dell’andamento della pandemia certamente confortante”.

LEGGI ANCHE – Covid-19, dichiarazione del sindaco Luciano Bacchetta su dati attuali

“Essere arrivati sotto quota 70 contagiati deve essere motivo di fiducia nella possibilità concreta di lasciarci alle spalle la pandemia e tutto quello che ha comportato per la nostra vita, ma questo dato deve farci anche mantenere la giusta consapevolezza che il virus continua a circolare e che è necessario rispettare in maniera convinta tutte le precauzioni ancora necessarie”, sottolinea il primo cittadino, nel rinnovare “l’auspicio che il significativo ritmo raggiunto nelle ultime settimane dalla vaccinazione anche nel nostro territorio permetta di trainare la comunità tifernate verso quella normalità che per tanti mesi è stata una luce lontana in fondo al tunnel e ora è finalmente molto vicina”.
“Voglio dedicare un pensiero agli studenti chiamati in questi giorni a sostenere gli esami di terza media e l’esame di maturità, che vengono da due anni scolastici molto difficili e ai quali vanno il nostro incoraggiamento, la nostra vicinanza, la nostra sincera ammirazione, per essere riusciti a portare fino in fondo un impegno nello studio davvero complesso e gravoso, tra sacrifici, privazioni nella socialità, limitazioni nelle possibilità di apprendere e fare esperienze”, ha affermato Bacchetta.
“L’auspicio – conclude il sindaco – è che queste prove di fine ciclo scolastico, così importanti nella vita, possano svolgersi in serenità e con la meritata soddisfazione per gli allievi, ma anche per i dirigenti, gli insegnanti e tutto il resto del personale scolastico che con loro hanno sempre tenuto duro per tutelare il diritto allo studio e salvaguardare le opportunità di crescita indispensabili per i ragazzi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*