Consiglio Comunale, Affidamento della Gestione della Tari a Sogepu

Via libera del consiglio a Sogeco, nata tra Sogepu ed Ecocave
Via libera del consiglio a Sogeco, nata tra Sogepu ed Ecocave

Con 13 voti favorevoli di Pd e Psi, il voto contrario di Lega Nord, Pdl, Fratelli d’Italia e l’astensione di Fdu e Patto Civico per Città di Castello (il capogruppo de La Sinistra per Castello Alunno e il consigliere del Pd Tavernelli non hanno partecipato al voto), il con-siglio comunale ha approvato le integrazioni alla deliberazione dell’assise dell’aprile scorso con cui veniva affidata a Sogepu la gestione della nuova tassa sui rifiuti Tari.

Con l’atto, il consiglio comunale dispone la modifica del Contratto di Servizio, introducendo l’articolo 8 bis che disciplina gli aspetti legati all’inesigibilità del tributo, anche ri-spetto all’affidatario del servizio. L’integrazione risponde alla necessità e all’opportunità di garantire che, in particolare nell’attività di riscossione, la società affidataria ponga in essere tutti gli adempimenti ad essa correlati, attraverso la previsione di meccanismi rigorosi che tutelino l’ente da eventuali mancate riscossioni riconducibili all’azione dell’affidataria stessa.

Con la deliberazione, il consiglio comunale ha anche confermato che Sogepu è tenuta ad assolvere, senza oneri a carico del Comune, tutti gli adempi-menti previsti dal contratto correlati alla gestione, al recupere dell’evasione, alla riscos-sione ed a quant’altro riguardi il tributo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
19 × 17 =