Conchiglie da 0 a 5 anni, prima esperienza in Umbria, a Malakos nasce il baby habitat

Conchiglie da 0 a 5 anni, prima esperienza in Umbria, a Malakos nasce il baby habitat Anche per i bambini in fasce si aprono le porte del Museo malacologico di Città di Castello, Malakos, che sperimenta con il nome di Baby Habitat i primi laboratori da zero a cinque anni in Umbria. “Sarà un’esperienza immersiva” anticipa Pierluigi Bini, naturalista specializzato in malacologia, a cui si deve il museo tifernate, che ha il singolare primato di essere, con i suoi 600mila esemplari, la più grande collezione privata di conchiglie d’Europa. Bini insieme alla collaboratrice Debora Nucci da sabato 6 ottobre proporrà “Uno spazio permanente per la fruizione dei singoli visitatori, delle scuole per l’infanzia e i nidi, con esperimenti scientifici, adattati a questa fascia di età dalla pedagogista Elisa Palmi.
La volontà educativa era quella di creare all’interno del museo Malakos, opportunità di fruizione per le famiglie e farlo diventare un museo che accogliesse anche il desiderio di scoperta dei piccoli visitatori. Baby Habitat, vuole essere un luogo esperienziale dove i bambini insieme alle loro famiglie possano godere della meraviglia ed essere abbracciati dalle sensazioni che offrono questi straordinari elementi del mare.
“Con questa nuova iniziativa – commenta il vicesindaco, assessore alla Cultura Michele Bettarelli, – il Museo malacologico Malakos riprende un attività didattica e scientifica caratterizzata da innovazione e attenzione alle varie fasce di utenti. Un tassello importante che caratterizza sempre di più il Polo museale Garavelle come luogo di crescita e di confronto aperto a tutti in grado di garantire lo svolgimento di esperienze uniche del suo genere nel panorama regionale e nazionale”. A fianco alla novità di Baby Habitat,  prosegue la programmazione didattica, già integrata con i progetti 2018-2019 che prevede un calendario articolato per consentire la più ampia partecipazione sia di pubblico che delle scuole.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*