Abbandono rifiuti centro raccolta Trestina, identificati i responsabili

Abbandono rifiuti centro raccolta Trestina, identificati i responsabili

Abbandono rifiuti centro raccolta Trestina, identificati i responsabili La Polizia Municipale è pervenuta all’identificazione dei responsabili del reato di abbandono di rifiuti che nei giorni scorsi hanno scaricato materiali di vario genere (residui edilizi, pneumatici, un televisore e arredi) nei pressi del cancello di accesso nel centro di raccolta di Sogepu a Trestina. E’ il risultato dell’indagine che i Vigili Urbani guidati dal vice comandante Graziano Fiorucci hanno portato a termine grazie all’acquisizione delle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso installate nell’impianto dalla società gestrice, che con l’amministratore unico Cristian Goracci ha prestato la propria collaborazione fin dall’immediatezza della scoperta dell’episodio.

L’esame dei fotogrammi ha permesso di appurare che gli autori dell’illecito, di giorno e in alcuni casi ripetutamente, hanno abbandonato i rifiuti approfittando degli orari di chiusura del centro di raccolta.

Per loro, terminate le procedure del caso, scatterà la sanzione pecuniaria prevista dalla legge. “In piena sinergia con le forze dell’ordine e con i corpi di polizia deputati al contrasto dei reati ambientali, come amministrazione comunale siamo in prima linea contro il malcostume dell’abbandono dei rifiuti, che deturpa la città e offende il senso civico della maggioranza dei tifernati che rispettano le regole”, afferma l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti nel sottolineare “l’efficace lavoro della Polizia Municipale e di Sogepu che ha permesso di identificare tempestivamente i responsabili di un comportamento che, a termini di legge, può essere punito non solo sotto il profilo amministrativo, ma anche penale”.

“L’episodio – puntualizza Massetti – è purtroppo paradigmatico della maleducazione di cittadini che, oltre a trascurare norme e ordinanze che riguardano l’igiene ambientale e la protezione dell’ambiente, non hanno nemmeno tenuto conto del cartello apposto sul cancello del centro di raccolta sul quale è riportato il divieto assoluto di abbandonare rifiuti all’esterno dell’impianto e sono fornite tutte le informazioni utili per rivolgersi al servizio di ritiro gratuito degli ingombranti messo a disposizione da Sogepu”.

“Ecco perché continueremo a fare la nostra parte per sensibilizzare la comunità sui temi del rispetto dell’ambiente e del decoro urbano – conclude Massetti – ma anche per monitorare e contrastare insieme alle forze dell’ordine il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti con tutti gli strumenti che la legge ci mette a disposizione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*