Città di Castello, entra Vincenti in consiglio, Mancini subentra alla presidenza

Città di Castello, entra Vincenti in consiglio, Mancini subentra alla presidenza
Città di Castello, entra Vincenti in consiglio, Mancini subentra alla presidenza CITTA’ D CASTELLO – Nuova staffetta in consiglio comunale a Città di Castello: lunedì 7 maggio 2018 l’assemblea ha votato all’unanimità la surroga di Gina Flamini, dimissionaria e membro del gruppo Tiferno Insieme, con Vittorio Vincenti, che ha commentato il suo ingresso così: “Provengo dal mondo delle professioni, entro a legislatura iniziata, vorrei svolgere un servizio alla mia città. Il mio interesse, come quello di Tiferno Insieme, è dare contributi costruttivi, che rappresenta anche la mia filosofia di vita. Quindi controllare e per quanto possibile migliorare e proporre”.
Nicola Morini, come capogruppo, ha ringraziato Cristian Braganti e Gina Flamini che hanno fatto parte della delegazione e quindi Vittorio Vincenti, per l’assunzione di responsabilità, un consigliere di proposizione e anche un po’ di imposizione; saprà farsi valere”.
Il sindaco Luciano Bacchetta ha parlato di “un ragazzo di grande valore. Va a sedere in una bella opposizione”. Nella stessa seduta la Lega ha comunicato che Marcello Rigucci sarà il nuovo capogruppo mentre Valerio Mancini, su proposta delle minoranze, è stato indicato, con la sola astensione di Mirco Pescari, come presidente della Commissione Controllo e Garanzia a Riccardo Augusto Marchetti, uscito dal consiglio a seguito della sua elezione a deputato nelle elezioni del 4 marzo.
Alla luce dei recenti avvicendamenti nell’assemblea tifernate, il presidente Vincenzo Tofanelli ha aggiornato la composizione delle commissioni: “Nell’organismo Servizi entra Vittorio Vincenti, che, insieme a Marcello Rigucci, siederà anche nell’organismo Affari Istituzionali”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*