Città di Castello, nuovo comandante del nucleo operativo e radiomobile

 
Chiama o scrivi in redazione


Furto in un circolo di pesca sportiva, due denunciati dai Carabinieri

Città di Castello, nuovo comandante del nucleo operativo e radiomobile

Avvicendamento ai vertici del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Città di Castello: dopo 37 anni di servizio il Luogotenente C.S. Paolo Belardi Dottorini lascia l’incarico al subentrante Luogotenente C.S De Troia Maurizio nel prestigioso incarico di Comando.

Paolo Belardi Dottorini, è stato collocato in congedo dopo una lunghissima carriera di 37 anni, svolta tra il Battaglione dei Carabinieri di Napoli Secondigliano, le Stazioni di Macchiareddu in provincia di Cagliari, Nebida e Lanusei in provincia di Nuoro, Umbertide e Città di Castello, le Aliquote Radiomobile di Sansepolcro ed Arezzo, concludendo questo lungo percorso al NORM della Compagnia di Città di Castello di cui ha retto il Comando. Apprezzato professionista, serio e scrupoloso, ha ricevuto numerosi encomi di Comando Legione per brillanti operazioni portate a termine.

De Troia Maurizio, arruolato nell’Arma dei Carabinieri nel 1990, ha cominciato la sua carriera in territoriale presso la Stazione di Umbertide. Passato all’aliquota radiomobile di questa Compagnia nel 1995, è poi transitato all’aliquota operativa nel 1997, forte di una innata predisposizione all’attività investigativa che ha svolto con dedizione e professionalità. Nell’anno 2002 ha fatto rientro alla Stazione di Umbertide fino alla data odierna in cui, a coronamento di una carriera svolta interamente nell’Alta Valle del Tevere, va a ricoprire uno degli incarichi più prestigiosi.

Sposato e padre di un figlio, nei suoi anni all’Aliquota Operativa del NORM si è dedicato in particolare con particolare profitto al contrasto dei delitti contro il patrimonio, ricevendo ben 2 encomi dal Comandante della Legione, per brillanti operazioni portate a termine con decine di arresti di appartenenti a sodalizi dediti ai reati inerenti il patrimonio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*