Famila Schio supera Umbertide nella seconda partita di andata

Serventi dice che non guarda solo la prestazione

Famila Schio supera Umbertide nella seconda partita di andata

Famila Schio supera Umbertide nella seconda partita di andata UMBERTIDE – Le Campionesse d’Italia del Famila Schio superano Umbertide nella seconda partita di andata. 84-50 per le ospiti il punteggio finale. Tra le fila scledensi resta in panchina Jolene Anderson. Lo starting five della PF Umbertide è formato dal capitano Moroni in regia e poi Mancinelli, Brown, Clark e Mallard. Coach Mendez risponde con: Sottana, Martinez, Zandalasini, Miyem e Yacoubou. I primi punti della partita arrivano dopo più di tre minuti di gioco con la tripla di Brown, la top-scorer dell’Opening Day di Lucca. Alla guardia USA risponde Yacoubou. Moroni va a segno e fa 5-2, poi Myiem accorcia e fa 5-4. il primo vantaggio per le scledensi arriva con una tripla di Sottana. Alla play orange risponde Mallard ed è 7-7 a 3:51 dalla fine del primo quarto.

L’allungo delle venete è firmato da Ress e Sottana, alle quali rispondono Milazzo e Brown. Alla fine del primo quarto il risultato è di 16-11 per il Famila. Il secondo quarto si apre con due punti di Mallard ed una tripla di Cabrini. Chicca Macchi mette a segno 5 punti di fila e così coach Serventi è costretto a chiamare Time-out quando il punteggio è sul 23-16 per Capitan Masciadri e compagne.Le squadre rientrano in campo dopo il break e Brown dopo una bella azione accorcia le distanze. Una tripla della ex Umbertide Martinez e della nazionale francese Myiem portano Schio sul +14. Il secondo quarto si chiude sul 24-38.

Le squadre tornano dall’intervallo lungo ed i primi punti, come negli altri due quarti, sono della formazione di casa. Brown mette due punti ma Sottana risponde con una tripla. Clark con una tripla Mallard con altri due punti accorciano il divario. Ma Sottana e Zandalasini tengono a distanza le speranze delle umbre di riavvicinarsi. Capitan Moroni piazza due triple ed è la prima giocatrice in doppia cifra tra le umbre.

Il terzo periodo termina sul 59-42 per Schio. Per la prima volta nel match, il quarto periodo si apre con due punti delle ospiti. E’ Chicca Macchi a fare un 2/2 dalla lunetta. Milazzo intercetta un passaggio di Schio ed in contropiede va canestro subendo anche fallo. La Play siciliana realizza anche il tiro libero aggiuntivo. Da qui in poi Schio aumenta il divario. poco prima della fine del match, fa il suo ingresso in campo la giovanissima Federica Giudice, ala tarantina classe 2000, alla sua seconda stagione alla corte di coach Serventi. A fine partita coach Lorenzo “Lollo” Serventi afferma: ” Per me non conta solo la prestazione ma anche il punteggio perchè nei primi due quarti eravamo sotto di 14, giocando in maniera abbastanza fluida, sbagliando qualche canestro di troppo, però combattendo.

Negli ultimi due quarti invece abbiamo ceduto, complice anche il fatto che loro non hanno sbagliato un tiro, però anche noi abbiamo sicuramente mollato, possiamo fare meglio. Domani subito al lavoro, a mezzogiorno ci alleniamo per cercare di diventare sempre più squadra e cercare di migliorare perchè sappiamo che questo campionato è molto, molto difficile e quindi credo che dobbiamo giocare una pallacanestro più aggressiva e non farci intimorire da nessuno se vogliamo salvarci. I primi due quarti li salvo, gli ultimi due assolutamente no e quindi dobbiamo lavorare per cercare sempre di più di diventare squadra e cercare di fare le cose che prepariamo”.

Per quanto riguarda la partita contro Vigarano dichiara: “Sarà una sfida difficile, saranno tutte sfide difficili, quindi dobbiamo prepararci a lottare tantissimo perchè tutte le squadre si sono rinforzate ed è un campionato a 12 squadre e molto duro,

il livello si è alzato molto, ma questo lo sapevamo già. Ora dobbiamo cercare di pensare a Vigarano che è un’ottima squadra, l’abbiamo già vista al torneo di Vasto e sicuramente a loro mancava anche una straniera, una squadra coriacea e noi dobbiamo essere attenti, perchè basta una disattenzione per perdere una partita. Non dobbiamo pensare che sia una partita da ultima spiaggia, ma una partita per cercare di provare a vincere, perchè penso che nessuna, anche se Schio era imbattibile o è considerata tale, Io e la mia squadra quando veniamo alle partite vogliamo vincerle tutte. Vigarano è molto attrezzata e sarà un test molto probante per noi”.

PALLACANESTRO FEMMINILE UMBERTIDE: Giudice 0, Cabrini 3 , Dell’Olio 0, Moroni 14 , Milazzo 6, Clark 5, Paolocci 0, Fusco 0, Brown 9, Bove 2 , Mancinelli 1, Mallard 10. All. Lorenzo Serventi FAMILA WUBER SCHIO: Yacoubou 8, Martinez 11, Bestagno 6, Gatti 4, Miyem 9, Tagliamento n.e., Masciadri 0, Zandalasini 15, Sottana 13, Ress 6, Macchi 12. All. Miguel Mendez ARBITRI: Terranova, Patti e Colazzo

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*