Il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, scrive a Matteo Renzi, vediamo perché

Giornata del ricordo delle vittime delle foibe
Sindaco Luciano BACCHETTA

CITTA’ DI CASTELLO – Anche il Comune di Città di Castello aderisce alla mobilitazione a favore del Corpo Forestale dello Stato a rischio di soppressione. “Chiedo di scongiurare l’assorbimento del corpo forestale dello stato in altre forze di polizia e che lo stesso, in un’ottica di razionalizzazione delle funzioni, venga rafforzato in termini di organico e di competenze, affinché si configuri sempre più nettamente quale organo nazionale specializzato nella tutela e nella salvaguardia dell’ambiente, del territorio, delle foreste, del patrimonio agroalimentare e della biodiversità al servizio di questa comunità locale e dell’intero paese”: il sindaco Città di Castello Luciano Bacchetta scrive al Presidente del Consiglio a favore del mantenimento del Corpo forestale dello Stato come soggetto autonomo, dopo che un disegno di legge propone di accorparlo ad altre forze di polizia.

Lo fa, analogamente a quanto soggetti istituzionali e politici hanno dichiarato in questi ultimi giorni, spiegando che “gli enti locali hanno destinato investimenti importanti a questo Corpo per consolidare le strutture territoriali e accrescere la capacità di risposta in caso di emergenze in stretta sinergia con la rete della protezione civile. In particolare – sottolinea Bacchetta – l’Amministrazione di Città di Castello ha ceduto a titolo gratuito il terreno su cui è stata costruita la nuova sede del Corpo Forestale e ha previsto agevolazioni per rendere più efficace ed operativa l’azione degli agenti a tutela dell’ambiente, del territorio, del patrimonio agroalimentare e della biodiversità”. Infine il sindaco ricorda “che un’eventuale soppressione penalizzerebbe il sistema della governance locale e nazionale, in primis nella pianificazione di emergenze climatiche e meteorologiche, ormai sempre più ricorrenti. Non dobbiamo dimenticare che in zona rurali e collinari come le nostre il Corpo Forestale svolge di fatto un ruolo di armonizzazione tra cittadino, ambiente ed agricoltura, garantendo un presidio su sicurezza ambientale, dissesto idrogeologico e i reati agroalimentari”.

CDCNOT/15/04/02/SINDINLINEA/182/SSC

Print Friendly

1 Commento

  1. certo che bisogna aggregarlo alle altre forze di polizia, e io direi di mandarli x strada come appunto carabinieri ,e polizia. basta tenere gente in ufficio. ce bisogno di sicurezza ,e sotto gli occhi di tutti.ha che serve tenerli li. ora di sicuro riceverò persone che non la pensano così ma non fa niente permè è cosi è cosi deve essere. arrivederci. un saluto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*