Le canzoni di Ludwig alla scoperta di un Beethoven inedito, leggero

San Giustino, Cortile del Castello Bufalini sabato 2 settembre 2017 ore 21

Le canzoni di Ludwig alla scoperta di un Beethoven inedito, leggero

Le canzoni di Ludwig alla scoperta di un Beethoven inedito, leggero

CITTA’ DI CASTELLO – Un Beethoven insolito, ‘leggero’: è quanto potremo riscoprire nello spettacolo Le canzoni di Ludwig, in programma sabato 2 settembre alle ore 21.00 nella splendida cornice del Cortile del Castello Bufalini a San Giustino, nell’ambito della quinta giornata del Festival delle Nazioni. Si tratta di un progetto dell’Ensemble Umberto Giordano, che si farà interprete di quel repertorio poco noto del compositore di Bonn costituito dagli arrangiamenti per trio e voci delle più importanti canzoni popolari di varie nazionalità.

Lo spettacolo, che intreccia alla musica una drammaturgia ideata dal musicologo Francesco Sanvitale a partire da una lettera da lui stesso inventata, vedrà la partecipazione straordinaria dell’attore Giampiero Mancini. Spirito libero, poco incline a comporre per dovere o commissione, Ludwig van Beethoven cedette, probabilmente per denaro, alle richieste dell’editore George Thomson quando gli chiese di arrangiare per trio e voci le più importanti canzoni popolari di varie nazionalità.

Ne nacque una produzione che, seppur minore, si distingue per spontaneità e leggerezza: piccole miniature ironiche e immediate nelle quali il compositore, attraverso escamotage a volte apparentemente di maniera, riesce ad evocare mondi lontani: dai canti tirolesi con gli sfrenati arpeggi vocali da Yodel di montagna al bolero spagnoleggiante della Paloma blanca, dalle atmosfere orientali delle canzoni russe allo stile popolare italiano con la Canzonetta in veneziano.

L’Ensemble Umberto Giordano – formatosi a Foggia nel 2002 – è una formazione cameristica composta da Marco Moresco al pianoforte, Dino De Palma al violino, Luciano Tarantino al violoncello, dal soprano Ripalta Bufo e dal tenore Leonardo Gramegna.

Giampiero Mancini ha lavorato in fiction, nella conduzione di programmi per Sky, in pubblicità (testimonial con Francesco Totti e la Roma per la Volkswagen) e voice off (voce di Vallanzasca ne La storia siamo noi di Gianni Minoli per Rai3), radiodrammi e reading. Di recente ha recitato per la televisione nel film tv Rai La casa dei papà, in Rex 5, Don Matteo 8 e nei panni di Giacomo Puccini nel kolossal Il grande Caruso.

I biglietti per lo spettacolo (da 10 a 15 €) sono in vendita nella sede della biglietteria di Città di Castello a Palazzo Facchinetti in corso Vittorio Emanuele 2 (aperta dalle 11 alle 13 e dalle 16.00 alle 18.00). Per ulteriori informazioni di biglietteria: tel. 075 8522823, ticket@festivalnazioni.com.

Sono partner istituzionali del Festival delle Nazioni il Ministero per i beni e le attività culturali e del Turismo – Dipartimento dello Spettacolo, la Regione Umbria, il Comune di Città di Castello e i Comuni di Citerna, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, San Giustino, Sansepolcro, Umbertide, la Camera di Commercio di Perugia. www.festivalnazioni.com

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*