Commemorato l’appuntato Donato Fezzuoglio barbaramente ucciso il 30 gennaio 2006

Nel tentativo di sventare una rapina ai danni della filiale umbertidese del Monte dei Paschi di Siena, venne colpito a morte

Commemorato l’appuntato Donato Fezzuoglio barbaramente ucciso il 30 gennaio 2006

Commemorato l’appuntato Donato Fezzuoglio barbaramente ucciso il 30 gennaio 2006

UMBERTIDE – Alle ore 10 di oggi 30 gennaio 2017 si è svolta in via Andreani di Umbertide, la cerimonia di commemorazione dell’eccidio dell’Appuntato dei Carabinieri Donato FEZZUOGLIO, Medaglia d’Oro al Valor Militare, all’epoca in servizio presso l’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Città di castello.

Alla toccante e commovente cerimonia, iniziata con la deposizione di corone di alloro alla lapide già da tempo presente in via Andreani, teatro del tragico fatto, e culminata con una Messa celebrata dal Vescovo Emerito dell’Arcidiocesi di Gubbio-Umbertide, Mons. Mario Ceccobelli, presso la Chiesa di Cristo Risorto, hanno partecipato oltre la vedova Signora Emanuela e il figlio Michele, il Comandante della Legione Carabinieri Umbria Gen. Massimiliano DELLA GALA, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Perugia Col. Giovanni Fabi e il dott. Castrese DE ROSA per il Comune di Umbertide, nonché rappresentanze delle locali Associazioni combattentistiche e d’Arma e tutte le autorità Provinciali e locali, sia civili che militari.

Tutti certamente ricorderanno il triste episodio avvenuto in via Andreani il 30 gennaio di dodici anni fa, quando il giovane Appuntato, nel tentativo di sventare una rapina ai danni della filiale umbertidese del Monte dei Paschi di Siena, venne colpito a morte dai rapinatori che stavano scappando dopo il colpo messo a segno all’interno della banca.

Nella circostanza, il Comandante della Legione Umbria Generale Della Gala ha ringraziato calorosamente le scolaresche e le autorità intervenute, nonché tutti coloro che si adoperano affinché il sacrificio del militare non venga mai dimenticato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*