A Città di Castello fine settimana con fiere di San Bartolomeo

Da sabato la mostra del bestiame a Parco Langer

A Città di Castello fine settimana con fiere di San Bartolomeo

A Città di Castello fine settimana con fiere di San Bartolomeo

CITTA’ DI CASTELLO – Tre giorni con la tradizione a Città di Castello, che fino a domenica 27 agosto ospita nel centro storico le Fiere di San Bartolomeo. Dalla mattina di oggi (venerdì 25 agosto) gli 89 banchi delle merci sono posizionati tra via XI Settembre, via Mario Angeloni, Piazza Matteotti, Piazza Fanti e Piazza Gabriotti, secondo l’itinerario ormai consolidato e con qualche piccola modifica dovuta alle esigenze della mobilità lungo la circonvallazione in un fine settimana di forte afflusso e spostamenti.
L’Ansa del Tevere invece accoglierà da domani, sabato 26 agosto, l’esposizione zootecnica, la famosa ed antichissima Fiera del Bestiame, che si dislocherà tra Piazzale Ferri e parco A. Langer. Qui troveranno spazio 111 espositori con circa 20 capi delle ciclopiche mucche chianine, i giganti della zootecnia nostrana. Naturalmente non saranno le uniche attrazioni: sono infatti attesi animali da cortile e da compagnia perché la mostra del bestiame si sta caratterizzando sempre più come uno dei pochi momenti in cui i bambini possono conoscere da vicino tipologie di animali che non fanno più parte, nella prevalenza, delle loro abitudini e del loro contesto quotidiano.
Una fiera dunque ma anche una uscita familiare d’istruzione grazie alla molte attività per i più piccoli con il laboratorio della cooperativa la Rondine, in collaborazione con il Comune di Città di Castello e la ASL, e della Fattoria della Pecora Dora con le fattorie didattiche del territorio, e gli ultimi eredi di quei mestieri che hanno caratterizzato la storia dell’economia agricola nell’Alto Tevere: il frustaiolo, l’intagliatore, gli impagliatori di sedie, la canestraia, il fabbro.
Ma il pezzo forte continueranno ad essere le degustazioni, quest’anno gestite sabato 26 e domenica 27 dal Centro di formazione professionale “G.B. Bufalini”, nel progetto del Piano di Sviluppo rurale della Regione Umbria “I prodotti e gli eventi del territorio”, dalle società rionali Graticole e Riosecco e dalla pro-loco di Piosina. Sotto il Loggiato Gildoni Aistel, in collaborazione con dieci birrifici umbri, proporrà il Salone della Birra Se non son malti… e nel pomeriggio di sabato 26 (16.30, presso L’Osteria) si parlerà di storia sociale della birra con Paolo Baliani di Umbriabirra.
Fuoriprogramma dell’ultima ora per la Fiera al Parco Langer che sabato 26 agosto si protrarrà oltre il tramonto con ristorazione e musica anche nel dopocena. Nella stessa serata in Largo Gildoni sarà estratta la Tombola di San Bartolomeo degli Amici del cuore, con Gianni (22.30) Ottaviani che estrarrà il quadro, i numeri risalenti al 1850 e ricchi premi in palio, preceduta dalla premiazione (ore 20.45) da parte del Comune degli atleti tifernati che si sono distinti nell’anno 2016-2017. La disposizione dei banchi e il grande pubblico atteso al San Bartolomeo 2017 ha indotto ad alcune modifiche del traffico. In particolare la circolazione sarà diversa dall’ordinario in entrata ed uscita dall’Ansa del Tevere e nel quartiere di San Giacomo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*