Boom della Lega anche ad Umbertide, il partito di Salvini sbanca

Dati alla mano la Lega ad Umbertide c’è, con le quasi 2000 preferenze registrate

Boom della Lega anche ad Umbertide, il partito di Salvini sbanca

UMBERTIDE – L’Umbria vira a destra e nell’ondata blu che ha investito l’intera Regione, l’Alto Tevere gioca un ruolo da protagonista. Ad analizzare il voto nel suo comprensorio di riferimento è Vittorio Galmacci, commissario cittadino Lega nei comuni di Umbertide, Montone, Pietralunga e Lisciano Niccone. “Quanto accaduto nella notte tra il 4 e il 5 Marzo è qualcosa di inverosimile sia a livello nazionale che locale.

Comuni roccaforte del Pd come Pietralunga o Lisciano Niccone hanno virato a destra e in maniera significativa, senza appello e senza indugi, dando fiducia a Riccardo Augusto Marchetti e alla Lega,complice anche l’ottimo lavoro portato avanti sul territorio, dal consigliere regionale Valerio Mancini. Montone resta un comune a trazione PD, ma è altrettanto vero che, anche in questo caso, l’onda leghista è cresciuta in maniera esponenziale.

Un discorso a parte va fatto per Umbertide, vessata da un Pd che per anni non ha mai curato i suoi mali ma che si è sempre preoccupato di spartire poltrone e sanare guerre interne. Fino all’inevitabile commissariamento. Seppur senza un rappresentante comunale, la Lega in questi anni ha proposto soluzioni concrete come l’ implemento di video sorveglianza, arrivato in questi giorni nonostante lo avessimo chiesto da anni, la polizia municipale armata, ha presentato un esposto alla procura della Repubblica per chiedere trasparenza circa la costruzione della moschea a cui è poi seguito un blitz dei Carabinieri ed ha raccolto firme per assegnare le case popolari agli italiani, si è battuta contro i cattivi odori provenienti dal Calzolaro e sulla viabilità delle  frazioni come Preggio.

La nostra voce l’abbiamo fatta sentire in più di un’occasione e sembra che sia arrivata a destinazione visto che ad Umberitde, terra natia dell’onorevole, Giuletti, per altro non riconfermato, la coalizione di Cdx ha registrato il 32,52% dei consensi contro il 33,72% del centro sinistra. Appena 110 voti sono mancati per raggiungere un risultato epocale, già comunque ipotizzabile vista l’acclamazione ricevuta da Matteo Salvini il giorno in cui ha inaugurato la nostra sede.

Dati alla mano la Lega ad Umbertide c’è, con le quasi 2000 preferenze registrate. Da questa base partiamo perché, con impegno e dedizione, possiamo sperare di governare la città e ridare dignità a tutti gli umbertidesi. A chi ha creduto in noi voglio dire grazie, grazie anche ai militanti e sostenitori di Umbertide, grazie al lavoro della sezione tifernate e del consigliere regionale Mancini, grazie ha chi ha scelto Marchetti, Briziarelli, Caparvi e Tesei per farci degnamente rappresentare a Roma”

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*